Ragazza di 20 anni violentata fuori dalla discoteca. Arrestato un giovane albanese

Ragazza di 20 anni violentata fuori dalla discoteca. Dopo lo stupro riesce a dileguarsi, arrestato un giovane
Ragazza di 20 anni violentata fuori dalla discoteca. Dopo lo stupro riesce a dileguarsi, arrestato un giovane
2 Minuti di Lettura
Lunedì 13 Giugno 2022, 02:30 - Ultimo aggiornamento: 18:17

CATTOLICA - Un locale sulla spiaggia di Cattolica e una serata con le amiche che lentamente si trasforma in un incubo

 
La ragazza ha 20 anni, viene della provincia pesarese e nella discoteca dove è andata a ballare fa amicizia con un ragazzo albanese di 22 anni, nello stesso locale con un gruppo di connazionali. Vengono da Vallefoglia. Secondo il racconto della ragazza, terrorizzata e sotto choc, finita all’ospedale per le ferite subite, il 22enne ha cercato di convincerla ad appartarsi con lui fuori dalla discoteca e ricevuto un netto rifiuto è passato alle maniere forti. L’ha spinta e trascinata in un vicolo che porta a un’area di sosta le ha sfilato i pantaloni e ha abusato di lei con brutale violenza. Tanto che una volta soccorsa la ventenne è stata trasportata all’ospedale di Rimini e i medici l’hanno giudicata guaribile in 15 giorni. 


Quando i carabinieri l’hanno ascoltata, una volta dimessa dall’Infermi, la ventenne ha detto di aver implorato l’albanese di smetterla senza essere ascoltata ma poi, con uno sforzo enorme è riuscita a divincolarsi e scappare. È riuscita a raggiungere gli amici rimasti all’interno del locale i quali hanno chiamato i carabinieri e chiesto l’aiuto del 118 per portare la ragazza all’ospedale. Nel frattempo hanno raggiunto gli amici dell’albanese e il 22enne si è scagliato contro uno di loro. Poi sono arrivati i carabinieri di Cattolica che, ieri mattina, sono andati a Vallefoglia ad arrestare il 22enne che fa il muratore. Ora è in carcere a Rimini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA