Il sindaco di Pesaro torna all'attacco con la Regione: «Ancora scosse, serve lo stato di emergenza prima possibile»

Il sindaco di Pesaro torna all'attacco con la Regione: «Ancora scosse, serve lo stato di emergenza»
Il sindaco di Pesaro torna all'attacco con la Regione: «Ancora scosse, serve lo stato di emergenza»
2 Minuti di Lettura
Domenica 20 Novembre 2022, 13:16 - Ultimo aggiornamento: 21 Novembre, 08:28

PESARO - «Non si può più aspettare, serve lo stato di emergenza». Lapidario il sindaco di Pesaro Matteo Ricci, che questa mattina dopo la nuova scossa di terremoto di magnitudo 4.3 registrata davanti alla costa tra Pesaro e Ancona, è tornato a chiedere lo stato di emergenza per la popolazione che continua a vivere l'incubo sisma. 

Il sindaco di Pesaro: «La Regione chieda lo stato di emergenza»

«Un nuova forte scossa questa mattina sul litorale marchigiano. La popolazione continua a essere spaventata, nel mentre abbiamo avviato ulteriori controlli al patrimonio pubblico e privato - sottolinea il sindaco Ricci -. Vi terrò aggiornati costantemente. In questo clima e dopo le conseguenze relative a cedimenti, dissestamenti e famiglie evacuate, è ora che la Regione Marche si adoperi per richiedere lo stato di emergenza. Non si può più aspettare». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA