Pesaro, ruota panoramica bocciata dalla Sovrintendenza. "Spostata" in largo Aldo Moro

Giovedì 14 Novembre 2019
Pesaro, ruota panoramica bocciata dalla Sovrintendenza: «Rischio archeologico e oscura i monumenti»

PESARO - La Sovrintendenza “ferma” la ruota panoramica: negata l’autorizzazione in piazzale Matteotti. «Rischio archeologico con la Domus e altera la percezione di Rocca Costanza e Palazzo Baldassini. Cercate spazi più ampi per la ruota». La ruota panoramica, attrazione-seguito della torre di piazzale della Libertà, avrebbe dovuto accendere le luci a metà novembre. Questa era la data annunciata dall’amministrazione comunale. E la da ta resta, ma cambia il posto: sarà in largo Aldo Moro. «I nostri tecnici, dopo un lungo confronto con tutti gli enti competenti, hanno optato per piazzale Aldo Moro - spiega il sindaco Matteo Ricci -. Stiamo cercando di mantenere una corsia di passaggio in modo da non cambiare la viabilità».

LEGGI ANCHE:
Ruota, mercatini e grotte in un pacchetto turistico

La maxi ruota girerà ancora E non solo in piazza Cavour

Questo, nonostante il gestore abbia da tempo presentato in Comune la richiesta di concessione per l’installazione della struttura. Il ritardo sui tempi è dovuto alla difficoltà di individuare una location compatibile sotto diversi punti di vista, logistico, spazi, tutela dei beni circostanti, rischi connessi al terreno, e altre valutazioni. Tra i motivi, c’è sicuramente il parere negativo che la Soprintendenza di Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche ha inviato in Comune. Un parere richiesto dal responsabile dei Lavori Pubblici con una richiesta protocollata il 21 ottobre, integrata da una nota del giorno successivo, con la quale si specifica che il periodo di permanenza dell’installazione sarà da metà novembre a fine febbraio 2020. 

Ultimo aggiornamento: 10:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA