Monte Porzio, furti in sequenza in sei case. Spariscono un’auto e contanti. Si cerca una Kia

Furti in sequenza in sei case, spariscono un auto e contanti
Furti in sequenza in sei case, spariscono un’auto e contanti
di Jacopo Zuccari
3 Minuti di Lettura
Martedì 28 Novembre 2023, 03:25 - Ultimo aggiornamento: 30 Novembre, 08:22

MONTE PORZIO Escalation di furti nei comuni della vallata del Cesano. Sale la preoccupazione dei residenti. A Castelvecchio una famiglia derubata nel sonno dai ladri che se la sono poi svignata fuggendo nelle campagne con i soldi e un’autovettura. Non c’è ancora traccia della Kia Stonic di colore bianco che l’altra notte la banda si è portata via con sé da un’abitazione di vicolo Isonzo, nel centro di Castelvecchio.

Lo choc In casa c’erano marito, moglie e figlio di 20 anni.

A distanza di pochi giorni, la donna Maria Luisa Bussaglia non si dà pace: «Nella disgrazia di avere avuto i ladri in casa mentre dormivamo è andata bene che non sono entrati nella stanza dove dormiva mio figlio – ha raccontato – Siamo ancora sotto choc e sconvolti per l’accaduto anche perché l’auto la adoperiamo per andare a lavorare e adesso ci troviamo con un’auto sola e della quale ci hanno preso le chiavi». In azione ladri professionisti perché nel giro di pochi minuti dopo essere entrati dal portone d’ingresso aprendo con un cacciavite la serratura, hanno agito senza fare alcun rumore.

La fuga da Castelvecchio

La banda è andata a colpo sicuro impossessandosi dei contanti e delle chiavi della Kia con la quale sono poi fuggiti da Castelvecchio. Nella stessa notte, i balordi sono entrati in altre due case e furti sono stati messi a segno nel corso del weekend a San Lorenzo in Campo, Mondavio e Mondolfo. Sono in corso le indagini da parte dei carabinieri. A Mondavio è stato rubato un armadietto contenente armi (fucili da caccia) e si indaga anche su un’autovettura rubata a Mondolfo. Bussaglia ha lanciato un appello anche tramite i social per la ricerca della Kia Stonic targata FY 838 MM. L’invito è a contattare i carabinieri immediatamente nel caso in cui venisse rintracciata. Bussaglia ha ricevuto la solidarietà da parte dei concittadini e dai colleghi. La banda è entrata in azione dopo le 24.

La Kia

I vicini di casa fino a una certa ora si sono accorti che l’auto Kia era al solito posto parcheggiata lungo la via poi quasi all’alba non c’era più. La mancata denuncia I carabinieri hanno inoltre ricevuto la scorsa settimana notizia del ritrovamento di un armadietto per custodia di armi vuoto nelle campagne di Monte Porzio, zona Montecucco, e per il quale non sono state effettuate denunce di furto. L’allerta resta alta.

Sui social gli abitanti e la popolazione condividono quante più informazioni possibili per segnalare la presenza di auto o persone sospette, in contatto con le forze dell’ordine. La Kia disponeva di un sistema di localizzazione Gps che è stato disattivato e gettato in strada prima della fuga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA