Da Riccione a Gabicce con il monopattino: in estate parte il servizio unico tra Romagna e Marche

Un ragazzo su un monopattino, foto generica
Un ragazzo su un monopattino, foto generica
di Daniele Bartolucci
3 Minuti di Lettura
Venerdì 8 Aprile 2022, 05:40

GABICCE  - «Dalla prossima estate - annunciano da Cattolica Futura - il servizio di monopattini a noleggio sarà lo stesso per i Comuni di Cattolica, Gabicce, Misano, Riccione e San Giovanni in Marignano, grazie ad una convenzione sottoscritta dagli enti locali. Si tratta di una grande novità» spiegano dalla lista civica di maggioranza: «In primis, perché ci si potrà muovere con lo stesso monopattino in tutti i Comuni interessati» mentre «fino allo scorso anno ogni Comune affidava il servizio ad aziende diverse, non permettendo di viaggiare con un unico mezzo da un Comune all’altro.

 

Inoltre, perché coinvolge anche San Giovanni in Marignano, offrendo ancora più possibilità di movimento sul territorio ed espandendosi nell’entroterra». In pratica, se «è essenziale promuovere la mobilità sostenibile e i monopattini elettrici sono indubbiamente adatti allo scopo, essendo mezzi elettrici e facili da utilizzare (la modalità free floating permette di lasciarli in qualsiasi luogo purché adatto alla sosta dei mezzi), dall’altro lato, questa convenzione dimostra che lavorando in sinergia con gli altri Comuni si raggiungono risultati migliori che muovendosi individualmente: è importante promuovere l’idea di un territorio unico, per cogliere le sfide della società moderna e sfruttare maggiormente le sinergie».

A fargli eco è l’assessore di San Giovanni in Marignano, Nicola Gabellini, rilanciando l’hashtag #facciamorete: «Anche San Giovanni è parte attiva di questo importante progetto di mobilità. La sfida dei prossimi anni è unire e avvicinare sempre di più la nostra realtà ai flussi turistici della costa». Per quanto riguarda Cattolica, è stato stabilito sia il numero dei dispositivi in circolazione (120), sia le aree di sosta, specificando dove «dovrà essere garantito lo stazionamento dei dispositivi elettrici», tra cui la Stazione Ferroviaria, piazza De Curtis (no sabato mattina), area sita nelle immediate vicinanze del Parcheggio le Navi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA