Addio a Gianfranco Siljan, fu il promotore del gemellaggio con Isola d’Istria

Venerdì 5 Marzo 2021
Addio a Gianfranco Siljan, promotore del gemellaggio con Isola d Istria

TOLENTINO  - È morto Gianfranco Siljan, fu tra i promotori del gemellaggio tra Tolentino e Isola d’Istria. A darne la notizia è stato il presidente della Comunità autogestita della nazionalità italiana di Isola.

 

Nato nel 1942 a Pola, isolano d’adozione da oltre cinquant’anni, Siljan era stato per lunghi decenni dirigente di spicco della Comunità nazionale italiana, deputato all’Assemblea della Slovenia, dal 1972 al 2010 consigliere comunale e per due volte vicesindaco della città, primo presidente della comunità d’interesse autogestita della nazionalità italiana e presidente delle Comunità degli Italiani “Giordano Bruno” e poi della “Pasquale Besenghi degli Ughi”. Tra i connazionali sarà ricordato per il suo costante impegno a difesa dei diritti della Comunità nazionale italiana, per il suo instancabile lavoro per formare e mantenere in vita le sezioni delle Comunità degli italiani.

In segno di lutto, la sede di Palazzo Manzioli di Isola esporrà per tre giorni le bandiere istituzionali a mezz’asta. Il sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi ha espresso il suo cordoglio per la morte di Siljan sia alla famiglia che alla comunità di Isola d’Istria. Molto conosciuto anche a Tolentino, fu tra i fautori, insieme a Dario e Lucia Scher e Amina Dudine del gemellaggio tra le città di Tolentino e Isola d’Istria, nel nome del Cantapiccolo. Come giornalista di Tv Radio Capodistria ha contribuito alla conoscenza del territorio tolentinate e delle sue trazioni in terra slovena. Anche il Presidente della Pro Loco Tct e del Teac Edordo Mattioli ha inviato un messaggio di condoglianze alla famiglia e alla Comunità italiana di Isola per la perdita di Gianfranco Siljan. «Un grande amico – ha scritto Mattioli - che contribuì al gemellaggio delle città di Isola e Tolentino e alla divulgazione del Festival per bambini Cantapiccolo grazie al suo amatissimo impegno professionale di giornalista».

© RIPRODUZIONE RISERVATA