San Severino, un uomo di 61 anni
stroncato da una overdose in casa

La madre è in ospedale,
lui muore in casa
stroncato da un'overdose
SAN SEVERINO - Avrebbe compiuto 61 anni sabato prossimo, 30 settembre, ma non ha retto al peso di una vita sfortunata. Se n’è andato in solitudine, per un’overdose fatale di cocaina, Graziano Gigli, dopo un’esistenza travagliata a cui però, negli ultimi tempi, aveva saputo dare la giusta sterzata. L’anziana madre Natalina, ricoverata all’ospedale Bartolomeo Eustachio, ieri all’ora di pranzo non lo aveva visto arrivare come era accaduto nei giorni precedenti. Così, per sollecitarne la visita, ha chiamato i vicini di casa che sono riusciti ad entrare nell’abitazione al civico 11 di via Lazzarelli, in centro storico, occupata da qualche tempo da madre e figlio, per trovarsi di fronte alla terribile scena. Graziano, ormai senza più vita, era riverso a terra nella camera da letto, quasi nascosto nello spazio tra un giaciglio e l’altro. I vicini hanno tempestivamente avvertito i carabinieri  e il 118. Non si esclude che si sia trattato di un gesto autolesionistico. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 24 Settembre 2017, 05:25 - Ultimo aggiornamento: 24-09-2017 19:35

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO