Nasce la nuova commissione edilizia, ecco il progetto di Riccettti

Nasce la nuova commissione edilizia, il progetto di Riccettti: «Lavorerà sulla revisione dei piani»
Nasce la nuova commissione edilizia, il progetto di Riccettti: «Lavorerà sulla revisione dei piani»
di Giulia Sancricca
3 Minuti di Lettura
Domenica 3 Luglio 2022, 07:20

PORTO RECANATI  - «La nuova commissione edilizia dovrà essere un valido supporto all’ufficio urbanistica ed edilizia privata». Lo dice l’assessore ai Lavori pubblici, Lorenzo Riccetti, dopo che nell’ultimo consiglio comunale è stata approvata la nuova commissione edilizia composta da quattro professionisti: «tre del settore urbanistico-edilizio (un architetto, un ingegnere e un geometra) e uno dello stesso settore, ma con comprovata esperienza in materia di beni naturali, ambientali e storico-culturali». 


Cambiano gli obiettivi della nuova commissione che l’amministrazione Michelini ha deciso di istituire «nonostante - precisa Riccetti - da qualche anno non sia più obbligatoria. Abbiamo voluto confermare questa presenza anche e soprattutto in ragione dell’apporto di competenze che essa può conferire, in caso di modifica dei piani urbanistici generali e attuativi, e più in generale sulle questioni di rilevante valenza urbanistica e ambientale».


«In sostanza - spiega l’assessore - l’istituto può essere funzionale alle modifiche dei piani che andremo a fare, non tanto per le questioni relative ai piccoli progetti edilizi. Ci interessa avere un tavolo di soggetti competenti che possano dare una mano agli uffici nelle attività di revisione dei piani che l’amministrazione ha intenzione di intraprendere nei prossimi mesi». Il bando ha visto la partecipazione di 19 professionisti selezionati dalla responsabile dell’ufficio urbanistica in base a una serie di parametri come «il titolo di studio - dice Riccetti - , l’ esperienza nella pubblica amministrazione, l’attività professionale espletata. Sono stati individuati l’architetto Marco Lambertucci, l’ingegnere Luca Consolani, il geometra Massimo Mandozzi e l’architetto Guido Graziani. Unico rammarico - evidenzia l’assessore - l’assenza di tecnici portorecanatesi, determinata dalla scarsissima partecipazione di professionisti del luogo. Sono stati solo in tre a fare domanda e, di questi, una è giunta tardivamente». Novità anche sul compenso rispetto alla commissione precedente. «Il nuovo gruppo - annuncia Riccetti - a differenza di quello nominato dalla precedente amministrazione, non prevede un gettone di presenza, l’attività sarà espletata in maniera gratuita». 


«Le competenze della commissione, spiega l’assessore «restano quelle individuate nel regolamento edilizio comunale e i professionisti esprimeranno pareri consultivi obbligatori, ma non vincolanti. Considerato il notevole apporto qualificante dei professionisti scelti - conclude -, confidiamo che la commissione possa essere un valido strumento di supporto dell’ufficio comunale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA