Multe fino a 500 euro per chi spreca l'acqua a Montelupone: scatta l'ordinanza del sindaco

Il sindaco Rolando Pecora
Il sindaco Rolando Pecora
2 Minuti di Lettura
Lunedì 4 Luglio 2022, 11:37 - Ultimo aggiornamento: 11:38

MONTELUPONE - Emergenza idrica, anche il Comune di Montelupone emette un'ordinanza contro gli sprechi: multe fino a 500 euro per i trasgressori. A firmarla  è il sindaco Rolando Pecora. «La Regione Marche - si legge nel documento - ha invitato tutti i sindaci a emettere un'ordinanza che limita l'uso dell'acqua potabile distribuita dall'acquedotto pubblico». 

Il divieto fino al 30 settembre

«Fino al 30 settembre sono pertanto vietati nel nostro Comune - elenca il sindaco - l'irrigazione e l'annaffiatura di orti, giardini e prati (consentendola solo nelle giornate di domenica, martedì e venerdì, comunque escludendo l'intervallo dalle ore 7 alle ore 22);  il lavaggio di aree cortilizie e piazzali, salvo per i servizi pubblici - di igiene urbana; il lavaggio privato di veicoli a motore, con l'esclusione di quello svolto da impianti di autolavaggio regolarmente autorizzati; il riempimento di fontane ornamentali e vasche da giardino su aree private;  il riempimento di piscine su aree private, salvo quelle legate ad attività economiche turistiche o sportive; gli usi diversi da quello alimentare domestico, per l'igiene personale e per l'abbeveraggio degli animali. Per i trasgressori è prevista una sanzione sino a 500 euro».

Siccità, nelle Marche è emergenza: si rischia il razionamento idrico

© RIPRODUZIONE RISERVATA