Matelica, stanno bene i baby calciatori
intossicati, sequestrata la caldaia

Stanno bene i baby
calciatori intossicati
Sequestrata la caldaia
MATELICA - Il magistrato ha disposto il sequestro della caldaia al campo sportivo Giovanni Paolo II di Matelica. Un atto dovuto e prevedibile dopo quanto successo lo scorso mercoledì sera al termine degli allenamenti degli Esordienti classe 2006. I 18 ragazzi, insieme ai loro due allenatori, avevano appena finito la sgambata infrasettimanale ed erano rientrati negli spogliatoi per la doccia. Dopo qualche minuto alcuni di loro hanno iniziato ad accusare dei mal di testa e subito è scattato l’allarme. Nessuno sapeva di cosa si trattasse, ma dopo che il primo ragazzo è stato portato al pronto soccorso di Fabriano, la situazione all’improvviso si è fatta chiara e tutti i baby calciatori sono dovuti ricorrere alla camera iperbarica insieme ai loro allenatori a causa di un’intossicazione al monossido di carbonio determinata da un malfunzionamento della caldaia.
Tanto spavento, ma fortunatamente tutto si è concluso nel migliore dei modi, ovvero con le dimissioni di tutte e 20 le persone coinvolte.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 12 Gennaio 2019, 11:28 - Ultimo aggiornamento: 12-01-2019 11:28

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO