Rotatoria sulla Ss16, cantiere fermo. Il sindaco: «Nessun problema, lavori nei tempi»

Martedì 10 Maggio 2022 di Emanuele Pagnanini
Il cantiere per la rotatoria provvisoria sulla Ss16

CIVITANOVA - Rotatoria provvisoria tra statale 16 e superstrada, da qualche giorno i mezzi sono fermi e non ci sono operai al lavoro. Anche ieri cantiere inoperoso. Ma il sindaco Fabrizio Ciarapica tranquillizza sul rispetto dei tempi ed assicura che non ci sono intoppi di alcun tipo nell’esecuzione dell’opera. Per ora la ditta sta operando sulla scarpata a sud della superstrada, nell’area incolta tra le due arterie. È stato realizzato ed è ben visibile il tracciato del nuovo collegamento tra la corsia est della superstrada e la statale 16. In pratica, per chi esce dalla Statale 77 c’è un nuovo percorso che non porta più al semaforo ma esterna alla nuova rotatoria.

 


Preparato il fondo dell’emisfero che non interessa ancora la statale 16. Ed infatti, finora, non ci sono state interruzioni al traffico. Ma vedere il cantiere fermo ha fatto destare qualche preoccupazione mentre, essendo nel pieno della campagna elettorale, c’è chi ha visto nel dare il via al lavori, un’operazione spot. «Niente di tutto questo – afferma il sindaco – per quanto ne so il cronoprogramma finora è stato rispettato. Si stanno eseguendo i vari interventi nei tempi previsti. Si tratta di lavori che sta seguendo personalmente l’assessore Ermanno Carassai e non mi ha comunicato ritardi di alcun tipo. Non so il motivo per cui ieri non c’erano operai al lavoro ma probabilmente si tratta di tempi tecnici tra una fase e l’altra». 


Il cantiere è stato aperto durante la Settimana Santa. Le varie recinzioni sono state messe sin dall’11 aprile mentre i primi camion all’opera si sono visti il 14. Previsti 82 giorni per la consegna dell’opera, quindi si parla della prima settimana di luglio, se non ci sono intoppi. L’intervento è stato diviso in otto fasi per la durata complessiva, come detto, di quasi due mesi e mezzo. Per ognuna delle fasi, si prevede una diversa circolazione del traffico che sarà disciplinata da jersey per l’isola centrale e da semafori. La prima fase (quella in corso) è la più lunga, 45 giorni, durante la quale però non ci saranno modifiche alla viabilità. Si lavorerà sul rilevato (mezza isola centrale) e sui cordoli oltre che sullo smaltimento delle acque. Sarà realizzata una nuova corsia di uscita verso sud dalla superstrada 77, che passerà fuori dalla rotatoria. 

 


Le ultime tre fasi saranno della durata di un giorno ciascuno e riguarderanno l’asfaltatura dei tratti di congiunzione della attuale rampa di ingresso, della nuova rampa di uscita e delle parti che saranno chiuse al traffico della statale. In particolare ci sarà un aiuola spartitraffico davanti all’edificio commerciale ex Vissani dove sarà ricavata una viabilità per i soli frontisti, vale a dire utenti delle attività commerciali e coloro che abitano nelle abitazioni comprese tra la nuova rotatoria e via Adua. Queste ultime tre fasi potranno essere realizzate in orario notturno.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA