Teatri del Mondo, lo storico festival ora allarga i confini: «Qui gli spettacoli per la città amica dei bimbi»

Domenica 20 Giugno 2021 di Sonia Amaolo
Teatri del Mondo, lo storico festival ora allarga i confini: «Qui gli spettacoli per la città amica dei bimbi»

PORTO SANT'ELPIDIO - Riparte l’evento degli eventi per fare turismo con la cultura, puntando sui bambini. Al via la XXXII edizione del Festival internazionale del teatro per ragazzi dall’11 al 17 luglio a Porto Sant’Elpidio. I Teatri del Mondo si allargano ad altri 5 Comuni: Macerata dal 1° al 3 luglio, Monte Urano dal 7 al 9 luglio, Servigliano il 18 luglio, Moresco il 23 luglio, Monterubbiano 24 e 25 luglio.

 


Ieri c’è stata la presentazione alla pineta. Con il sindaco Nazareno Franchellucci e l’assessore alla Cultura Luca Piermartiri c’erano Lagrù, Amat, Fondazione Carife, Unicef. Direttore artistico Oberdan Cesanelli, co-direttori Stefano Leva e Lorenzo Palmieri. Sono 37 spettacoli: 24 in cartellone, 4 laboratori, una serata anteprima e una nuova rassegna. In pineta spettacoli pomeridiani, in piazza Garibaldi e alla Torre dell’Orologio i serali, in piazza Cervi il 15 luglio. Le mascotte Cris e Pino onnipresenti. Anteprima il 10 luglio a Villa Moroni. Partenza ufficiale l’11 luglio alle 21.15 in piazza con la “Sonata per Tubi” di Nando e Maila. Laboratori mattutini alla scuola materna Peter Pan, Marina Picena. Al Teatro delle Api 4 spettacoli, tre rappresentazioni e la fiaba dell’attesa, appuntamento fisso con l’animatore teatrale Ermanno Pacini da lunedì al venerdì alle 17.

Il manifesto disegnato da Corrado Virgili, 25 anni di computer grafica e film di animazione, candidato a 2 David di Donatello, ha lavorato per Rainbow. Biglietti in vendita a 3 euro e a marzo tappe all’estero. Piermartiri parla di un anno e mezzo impegnativo, «ci siamo inventati di tutto per mantenere viva la cultura nella città amica dei bambini». Il consigliere della Fondazione Carifermo Ezio Montevidoni, presidente della Croce Verde, dice che il sostegno economico c’è e ci sarà nei prossimi anni, mentre il presidente Amedeo Grilli sottolinea «l’esigenza di tornare alla normalità che il festival interpreta». Carlotta Tringali (Amat), Marina Vita (Unicef) partecipano attivamente, con Loretta Morelli, assessore a Monte Urano e Beatrice Mancini consigliera a Monterubbiano.

Cesanelli entra nel vivo degli spettacoli: parla dei burattini tradizionali e di quelli a guanto moderni, delle marionette a filo e dei pupazzi mossi a vista, del teatro delle ombre e del circo, di musica e danza. Tra le compagnie anche i vincitori di In-Box Verde, rete di sostegno del teatro emergente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA