Il piano asfalti avanza spedito, lavori ultimati in varie strade: ecco la situazione

Giovedì 29 Luglio 2021 di Serena Murri
Il piano asfalti avanza spedito, lavori ultimati in varie strade: ecco la situazione

PORTO SAN GIORGIO La macchina amministrativa non si ferma. Gli uffici comunali sono intenti a procedere e ad espletare gli ultimi interventi relativi ai cantieri in essere per questa stagione. Approfittando come sempre delle alte temperature, si procede con le asfaltature in diverse vie, a partire dal tratto della strada Statale a nord - dove erano presenti degli avvallamenti - e di altri tratti di vie interne, come via della Resistenza.

 

Ultimi lavori di asfaltatura anche in via Petrarca, in seguito all’intervento effettuato da parte del Ciip: ora il Comune si sta occupando dell’asfaltatura del tratto e dopo l’estate - durante il periodo più opportuno - si provvederà alle piantumazioni lungo i marciapiedi. Conclusa invece l’asfaltatura della vicina via Primo Maggio. 


Durante questa settimana, verrà anche attivato il sistema elettrico che mette in funzione le pompe di drenaggio, in maniera che in caso di abbondanti precipitazioni, possano evitare che la strada si allaghi come avvenuto - ancora una volta - durante le scorse settimane, quando il sistema non era ancora funzionante e non è stato dunque possibile sfruttare l’occasione come test della nuova opera progettata per scongiurare questo tipo di eventualità. In arrivo, entro i primi di agosto le tre nuove pensiline, per via Petrarca, alle quali si aggiungeranno quella di Capolinea e piazza Torino, grazie ad un finanziamento dalla Regione Marche di 50 mila euro.


Manutenzione ordinaria in corso per quanto riguarda gli edifici scolastici, dagli infissi, alla tinteggiatura, ai servizi igienici. Per quanto riguarda la scuola Aporti, manca soltanto di convocare l’impresa per eseguire il collaudo finale dell’edificio. Dopo gli step conclusivi che avrebbero potuto far riaprire la scuola negli ultimi mesi di didattica prima della chiesura per la pausa estiva, una volta trasferito il mobilio all’interno delle aule, c’è stata una battuta d’arresto per via della mancanza delle certificazioni di idoneità e conformità da parte dell’azienda esecutrice dei lavori per la sicurezza. Adesso, le certificazioni sono state depositate; al momento, si tratterà di chiudere con l’impresa e di firmare la riconsegna dell’immobile.

Per il resto, l’edificio sarà pronto a riaprire per l’inizio del nuovo anno scolastico. Per quanto riguarda invece i lavori previsti alla ex Mandolesi, è stato ultimato l’intervento per sostituire il manto erboso con un tappeto sintetico e sono stati eseguiti alcuni lavori di rifinitura. L’intervento complessivo che ha coinvolto la struttura scolastica, ha impiegato un finanziamento regionale di 200mila euro. Terminato il primo intervento, si passerà al secondo che prevedeva la sistemazione dell’area a sud con il rifacimento della piattaforma in cemento, oltre alla sistemazione di alcune radici intorno al campo. Si tratta di un progetto complementare che verrà realizzato a breve.


Quanto ad altre opere che sono in attesa di diventare realtà, nel futuro più prossimo, va annoverata ad esempio la rotatoria lungo la strada Fermana. Il progetto preliminare è stato approvato, mancano gli espropri dei terreni attorno a quella che sarà la rotatoria. Tutto dipende dalla variante che verrà decisa e approvata per poi procedere agli espropri e alla realizzazione del progetto definitivo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA