Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Porto San Giorgio, rifiuti ovunque
e incuria, scatta l'allarme in città

A Porto San Giorgio protesta per l'incuria
A Porto San Giorgio protesta per l'incuria
2 Minuti di Lettura
Giovedì 18 Agosto 2016, 12:01
PORTO SAN GIORGIO - Lattine abbandonate, cartacce ovunque, foglie cadute e mai raccolte quindi marcite, aiuole secche ed erba non tagliata da settimane. Sono solo alcune delle segnalazioni arrivate da Porto San Giorgio in questi giorni che regalano l’immagine di una città che non si è certo mostrata al meglio in queste due settimane d’agosto quando invece avrebbe dovuto essere al top.

Si può migliorare in futuro? Si può fare di meglio? Certamente sì. Si sa: più gente c’è, come per fortuna sta capitando in questi giorni di Ferragosto, più è difficoltoso tenere sotto controllo la continua produzione di rifiuti prodotti da umani (la maggioranza) e no.

Resta però il fatto che il fogliame cadente misto a polvere e a oggetti non meglio identificati lungo la ferrovia e le frasche non tagliate e seccate che circondano un villino a due passi da piazza Bambinopoli, punteggiate anch’esse di rifiuti non proprio freschissimi, oppure le bottiglie senza tesoro dentro rinvenibili qui e là lungo tutto il tragitto che porta verso le spiagge più vicine al Comune, imbrattino la nostra cartolina di saluti dal mare con scarabocchi piuttosto fastidiosi.

Verrebbe, poi, da chiedersi: anche ammesso che il Comune o chi per esso non ha tagliato l’erba, perché, però, il passante comune si sente in diritto di aggiungere all’incuria la sporcizia? Perché, per dire, buttare la lattina nel vaso portafiori di un negozio del centro che di fronte ha un cestino delle carte neanche pieno? Perché non portarsi dietro i sacchi igienici per i bisognini del cane?
© RIPRODUZIONE RISERVATA