Pro Loco in festa, l'attesa è finita. «Finalmente si riparte, test per l'estate il nostro lungomare»

Pro Loco in festa, l'attesa è finita. «Finalmente si riparte, test per l'estate il nostro lungomare»
Pro Loco in festa, l'attesa è finita. «Finalmente si riparte, test per l'estate il nostro lungomare»
di Serena Murri
3 Minuti di Lettura
Giovedì 30 Giugno 2022, 06:20

PORTO SAN GIORGIO - Grande ritorno di Pro Loco in festa, da domani a domenica. «La ventesima edizione - rimarca il sindaco Valerio Vesprini - è segno che è ritornata la normalità, con un evento caratterizzante dell’estate sangiorgese. Ringraziamo tutti per il ritorno di una manifestazione molto sentita e voluta, che attira migliaia presenze. Un bel connubio tra storia, città e delegazioni da portare qui per farle conoscere ai turisti».


L’apertura degli stand è prevista anche a pranzo e l’inizio della tre giorni con il convegno domani alle 16.30 al Palazzo del Turismo di via Oberdan dal titolo “Dal silenzio alla ripartenza: l’importanza delle Pro Loco per i nostri territori”; seguirà l’inaugurazione alle 18.30 a largo Silenzi con le autorità civili e militari. Tre i gruppi che si esibiranno a piazza Bambinopoli tutte e tre le sere alle 21.30, domani Disco Story Miss Dj Andrea Belfiore, sabato Disco Anni ‘80, ‘90, 2000 con Dj Serg-One, domenica Roxy Bar Mario. La Pro Loco ha pensato di regalare lo spettacolo del mago Mr. Dudi Lo Stramagante ai bambini, sabato alle 18.30 e alle 20.30. La tre giorni si concluderà domenica alle 17.30 con la sfilata delle autorità, rievocazioni storiche e gruppi folk dal centro al Cortile delle Magnolie. Domenica sera, a mezzanotte ci sarà lo spettacolo pirotecnico. Il presidente dell’Unpli regionale, Marco Silla, è pronto a dare una scossa all’estate, «dopo due anni è stato difficile ripartire, ma ci siamo rimessi in moto. Due mesi fa abbiamo anche firmato il protocollo d’intesa tra Unpli e Comune per farlo diventare un appuntamento nazionale unico in tutta Italia. Quest’anno non abbiamo insistito ma speriamo di trovare più Pro Loco. Una manifestazione del genere è motivo di orgoglio. Cercheremo di plasmare il diamante che abbiamo e renderlo più limpido». Il presidente della Pro Loco di Porto San Giorgio, Massimo Agostini, ha ricordato che la manifestazione è nata «per valorizzare le nostre tradizioni e la nostra enogastronomia, è stata seguita da moltissime presenze turistiche. I numeri ci hanno dato ragione. Le presenze riempiono gli alberghi. Da 31 Pro Loco dell’ultima edizione pre Covid, ripartiamo con 26 Pro Loco, un piccolo calo solo per problemi organizzativi ma speriamo di ripartire. Siamo conosciuti a livello regionale e il presidente dell’Unpli Nazionale, Antonio Laspina, sarà ospite di questo evento».


Il nuovo assessore al Commercio, Giampiero Marcattili, ha confermato che «Pro Loco in festa parla da sola e riprende per la volontà di farla continuare. È una manifestazione complessa, può creare qualche disagio alla città, ma bisogna creare equilibri. Mi auguro che il prossimo anno il cartellone estivo possa essere pronto per Pro Loco in festa, essendo una buona vetrina turistica per promuovere il territorio». In chiusura, il presidente dell’Unpli provinciale Quinto Sagripanti: «Questa manifestazione ha una dimensione gigantesca. Quest’anno siamo partiti tardi e abbiamo dovuto correre ma siamo più che soddisfatti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA