Bando della Regione, aiuti per altre 24 imprese. Scommessa su innovazione e svolta digitale

Bando della Regione, aiuti per altre 24 imprese. Scommessa su innovazione e svolta digitale
Bando della Regione, aiuti per altre 24 imprese. Scommessa su innovazione e svolta digitale
di Nicola Baldi
2 Minuti di Lettura
Martedì 23 Novembre 2021, 08:55

FERMO - «Altre 24 imprese oltre alle 44 già finanziate, riceveranno il sostegno previsto dal bando multimisura dedicato a progetti di trasformazione digitale dei processi produttivi, nell’ottica del Piano impresa 4.0, e all’acquisizione di servizi specialistici di innovazione di prodotto, processo, organizzativa e commerciale nell’area di crisi industriale complessa del distretto pelli-calzature fermano-maceratese.

La quantità e la qualità dei progetti presentati dimostra la vitalità e la voglia di ripartenza di un territorio ferito prima dal sisma e poi dal Covid ed era nostro dovere, come giunta, trovare le risorse per garantire a tutte le domande giudicate ammissibili un contributo utile alla ripresa economica».


Lo ha annunciato ieri l’assessore regionale al Bilancio Guido Castelli che, nelle pieghe del bilancio, ha trovato 697.795 euro per lo scorrimento della graduatoria ed il recupero di quelle domande che pur ammissibili non erano finanziabili per esaurimento delle risorse. «Parliamo del bando da circa 2 milioni di euro emanato nel marzo scorso nell’ambito dell’Accordo di programma per l’area di crisi del distretto pelli-calzature fermano-maceratese (Por Fesr 2014/2020), volto al finanziamento di progetti articolati in due fasi, A e B, corrispondenti a due linee di intervento: il progetto d’impresa può riguardare esclusivamente la Linea A (obbligatoria), relativa ad investimenti produttivi per l’innovazione di prodotto e/o processo e/o organizzazione, oppure integrare la linea A con la Linea B (facoltativa) relativa all’acquisto di servizi di consulenza specialistica in ottica 4.0 correlati agli investimenti della Linea A».

Il bando era stato approvato con una dotazione finanziaria di 1.953.364,50 euro così suddivisi: - Azione 7.1 Euro 1.119.453,50 (Linea A) - Azione 1.3 Euro 753.911,00 (Linea B). In base alla prima dotazione complessiva del bando si era proceduto a finanziare le prime 44 domande delle 68 ammesse. Ora con le risorse aggiuntive tutte le domande potranno essere finanziate

© RIPRODUZIONE RISERVATA