Torna la fiera di San Martino con Green pass e mascherine. E anche un altoparlante per ricordare le norme sulla sicurezza

Mercoledì 10 Novembre 2021 di Luigina Pezzoli
Torna la fiera di San Martino con Green pass e mascherine. E anche un altoparlante per ricordare le norme sulla sicurezza

GROTTAMMARE  - Dopo le attività commerciali, culturali e sociali riparte oggi anche la Fiera di San Martino, all’insegna della sicurezza. Obbligatorio l’uso della mascherina e il possesso del Green pass. Fino a domani 348 operatori, tra ambulanti ed espositori commerciali, sono presenti nelle piazze e le vie del centro di Grottammare, coprendo una superficie mercatale di oltre novemila metri quadrati, dalle prime ore del mattino fino a tarda sera. In quest’area divieto di transito e di sosta, dalle 4 di questa mattina fino alle 8 di venerdì. 

 


«La fiera è un appuntamento che dà una sensazione di normalità – afferma il sindaco Enrico Piergallini - Se non si fosse fatta avrebbe significato un ulteriore elemento di sconforto. Un evento dedicato agli acquisti e al divertimento con gli amici, ma anche di fondamentale importanza per le attività commerciali in sede fissa perché finita l’estate la fiera rappresenta una boccata d’aria». Nel corso della storica manifestazione sarà presente un camper vaccinale della Asur 5 in piazza Kursaal, mentre in piazza Fazzini saranno installati degli altoparlanti per ricordare le norme da rispettare, tra le quali il divieto di consumare bevande in contenitori di vetro o alluminio. In particolare l’accesso è consentito ai soggetti muniti di una certificazione verde, esclusi i residenti all’interno del perimetro mercatale. 


I controlli saranno effettuati dal personale delle forze dell’ordine, della Polizia Municipale e della sicurezza privata abilitati. Ai volontari della Protezione civile, invece, è demandato il compito di sensibilizzare i visitatori sull’obbligo di indossare la mascherina. «Nonostante lo stop di un anno e la celebrazione di questa edizione ancora dentro una situazione difficile - dice l’assessore Lorenzo Rossi - abbiamo assegnato un numero enorme di posteggi, che continua a rendere San Martino una delle fiere più grandi del centro Italia. La riduzione, inferiore al 20%, dei partecipanti, che spero già il prossimo anno sarà sanata, ci ha consentito però una riorganizzazione della disposizione dei banchi lungo alcune vie e su alcuni incroci tali da alleggerire potenziali assembramenti. In futuro, potremmo pensare a una estensione ulteriore del perimetro».

Confermati i due presidi di pronto soccorso, assicurati dalla Confraternita della Misericordia posizionati davanti all’ingresso ovest del municipio e in prossimità di piazza Kursaal. Potenziato il servizio di trasporto pubblico, resta quello di linea al quale si aggiunge quello di bus navetta gratuito, con partenze continuative da San Benedetto e da Cupra. Come ogni anno la Fiera sposa iniziative di solidarietà, tra le 15 associazioni no profit presenti anche I Care e La Banca del Tempo “Riviera delle Palme” con un banchetto allestito nella piazza antistante la chiesa San Pio, dove sarà possibile acquistare, con un’offerta, abiti usati.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA