La siccità morde ancora Piceno e Fermano: la Ciip chiude l'acqua di notte in altri zone. Ecco quali

La siccità morde ancora Piceno e Fermano: la Ciip chiude l'acqua di notte in altri zone. Ecco quali
2 Minuti di Lettura
Martedì 25 Ottobre 2022, 16:55

ASCOLI - In questa lunga ottobrata ci si gode, magari, la possibilità di escursioni "tardive" e l'occasione di risparmiare sul riscaldamento, ma l'anomala situazione climatica aggrava l'emergenza sicccità in un territorio, tra Piceno e Fermano, giù colpito dalla carenza di precipitazioni. Tanto che la società gestrice Ciip si è vista costretta ad includere altre zone nel programma di chiusure notturne, dalle 22 alle 6 di mattina, dei serbatoi e quindi dell'erogazione.

Meloni, discorso alla Camera: «Cordoglio per le vittime delle Marche. Servono investimenti strutturali per le sfide ambientali»

Le zone coinvolte

Acquasanta Terme: Centro urbano - Frazione Santa Maria e Castel di Luco - Frazione Paggese

Spinetoli: Centro urbanoi

Colli del Tronto:  Centro urbano - Villa San Giuseppe

Roccafluvione: Centro urbano

Ascoli Piceno e Castel di Lama : Frazione Mozzano - Villa Chiarini - Piattoni - Forcella - Cabbiano - Valentino - Villa Sanbuco - Casette - via della Liberazione - Zona Villa S. Antonio (a nord di ferrovia)

Monsapolo del Tronto: Stella di Monsampolo

Ripatransone: Centro urbano

San Benedetto del Tronto:  Via Santa Lucia e traverse; Strada Panoramica e traverse

Monteprandone: Via Miramare e traverse; Via Tevere e traverse; C.da Fontevecchia; C.da Bora Ragnola; C.da Bora Ragnola; C.da Colle S. Angelo; SP 54 e traverse

Montottone: Centro urbano - Zona Ind.le e zona limitrofa alla SP Montottonese nord

Pedaso e Altidona: Pedaso centro urbano - Marina di Altidona - Zona Aso - contrada Carbuccio - contrada Svarchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA