Evade dai domiciliari per poter tornare in carcere: «Così almeno posso andare in palestra»

Falconara, evade dai domiciliari per porter tornare in carcere: «Così almeno posso andare in palestra»
Falconara, evade dai domiciliari per porter tornare in carcere: «Così almeno posso andare in palestra»
2 Minuti di Lettura
Giovedì 9 Gennaio 2020, 18:36 - Ultimo aggiornamento: 18:41

FALCONARA - Chissà se alla fine arrestandolo dopo l’evasione dai domiciliari i carabinieri di Falconara hanno fatto un regalo di Natale un po’ in ritardo al 32enne di origini campane. Non sopportava più la detenzione domiciliare, il suo desiderio era rientrare nel carcere napoletano di Poggioreale. Quasi casa sua: lì la famiglia può andarlo a trovare, e il tempo passa più in fretta mantenendosi in forma con l’allenamento nella palestra interna. Forse sarà accontentato. 

LEGGI ANCHE:
Ancona, si fingono amiche dei figli per entrare in casa delle anziane e derubarle: arrestate due rom

Giovane di 21 anni trovato impiccato, la scoperta choc nella camera di un bed&breakfast. L'ipotesi: delusione d'amore


Nel primo pomeriggio di mercoledì, alla centrale operativa 112 dei carabinieri, è arrivato l’allarme della manomissione del braccialetto elettronico, il dispositivo collegato costantemente con le forze dell’ordine. In brevissimo tempo sono piombate sul posto due pattuglie, una dei Carabinieri della Tenenza ed un’altra del Nucleo radiomobile della Compagnia carabinieri di Ancona. Nel corso delle ore il raggio delle ricerche si è esteso oltre la provincia fino a quando, alle 22 circa, il 32enne è stato localizzato dai carabinieri in un B&B di Civitanova. Tra l’altro, il detenuto aveva anche confessato ai parenti che lo ospitavano la voglia di tornare ad allenarsi nel penitenziario («Almeno lì posso andare in palestra», aveva auspicato). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA