Dante a Gradara tra musica, balletto e poesia con la Wunderkammer Orchestra e l’Associazione Danze Antiche

Martedì 24 Agosto 2021 di Elisabetta Marsigli
Una scena dello spettacolo

GRADARA - Danza, musica e poesia in una giornata che la Wunderkammer Orchestra (Wko) e l’Associazione Danze Antiche (Ada), in collaborazione con il comune di Gradara, dedicano oggi alle celebrazioni del Sommo Poeta con il secondo e ultimo appuntamento di “Dante a Gradara” che propone un affascinante programma che si svolgerà tra il Teatro comunale e il Cortile d’onore della Rocca di Gradara. 

 


Alle 18,30, a teatro, si comincia con “Il danzare per fantasmata: la auctoritas del Poeta nella danza quattrocentesca di Domenico da Piacenza”, conversazione a cura di Cecilia Nocilli docente di Storia della musica, notazione musicale e analisi musicale nel Departamento de Historia y Ciencias de la Música presso la Universidad de Granada (ingresso libero). Alle 21,30 ci si sposta nel Cortile d’onore della Rocca di Gradara per assistere a “La magia della danza e l’incanto della poesia nel Medioevo dantesco”, spettacolo di letture e danze medievali di Marina Gelmetti, Enrica Sabatini e Chiara Gelmetti. Guido Tonini Bossi, flautista e attore, per anni nell’orchestra nazionale della Rai e collaboratore del gruppo Viartisti Teatro, sarà la voce recitante. Le letture scelte, a cura di Marina Gelmetti, sono tratte da brani danteschi e di autori coevi: canzone di Guido Guinizelli “Al cor gentil rempaira sempre amore”, ballata di Guido Cavalcanti “Perch’i’ no spero di tornar giammai”, sonetto di Dante “Guido, i’ vorrei che tu e Lapo ed io”, dalla “Divina Commedia”, Purgatorio, il Paradiso Terrestre dal canto XXVIII e Paradiso Celeste dai canti VII, VIII, XII, XXXI. Il gruppo di danza storica Wko-Ada, condotto da Enrica Sabatini, proporrà invece una coreografia di “Danze al tempo di Dante”.

Un’ipotesi ricostruttiva ideata dalla Sabatini, danzatrice, performer e musicista pesarese, specializzata nell’esecuzione storicamente informata del repertorio musicale barocco e del repertorio coreutico medioevale e rinascimentale. Da gennaio 2021, l’Associazione Danze Antiche è infatti entrata a far parte della Wko, e grazie alle competenze artistiche di Chiara Gelmetti e Bruna Gondoni, si propone di investigare e riattualizzare, attraverso un lavoro di ricerca altamente qualificato e proposto nei suoi stage e seminari di studio, le danze storiche nei loro linguaggi rappresentativi, contestualizzandole nel periodo storico che le ha prodotte.


Per lo spettacolo delle 21,30 è obbligatorio il green pass o certificazione di esito negativo di un tampone effettuato nelle ultime 48 ore. Biglietteria: all’ingresso della Rocca di Gradara dalle ore 20. Info: Gradara Innova 0541964673 o Wunderkammer Orchestra 3666094910. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA