Plasma iperimmune, l’Avis invita alla donazione: le scorte per curare i malati di Covid sono esaurite a Marche Nord

Lunedì 8 Febbraio 2021
Plasma iperimmune, l Avis invita alla donazione: le scorte per curare i malati di Covid sono esaurite a Marche Nord

MONDOLFO -  Il sangue non si fabbrica, si dona! Continua decisa la campagna di promozione alla donazione di sangue ed emoderivati da parte della sezione comunale Avis “Guido Tonnini” che raccoglie volontari non solo da Mondolfo e Marotta ma dall’intera bassa Valcesano.

 

Non solo la campagna attraverso locandine e manifesti affissi per le vie, ma tanta concreta azione specialmente in questo periodo per sensibilizzare alla donazione di plasma iperriumune già esaurito all’ospedale di Marche Nord, fortemente richiesto per la terapia negli ammalati di coronavirus. «Se hai la certezza di aver contratto il Covid e sono trascorsi almeno 14 giorni dalla guarigione, chiama l’Avis del tuo Comune. Ti ringraziamo per la tua collaborazione», così anche dall’Avis provinciale con gli appelli del presidente Herman Graziano pure sui canali televisivi.

Grande attività dunque anche da parte della “Guido Tonnini” presieduta da Walter Morbidelli col segretario Giacomo Sangevarsi, attraverso i suoi canali per sensibilizzare, ricordando come le sperimentazioni con il plasma iperimmune contro il Covid-19 in corso nel Paese e la produzione nazionale di sangue, emocomponenti e medicinali plasmaderivati ottenuti dal plasma dei donatori italiani, sono tutte condotte nel rispetto dei principi etici, solidaristici, di gratuità e trasparenza fondanti del sistema sangue nazionale e dell’Avis, a Mondolfo sin dal 195. Per informazioni: www.avismondolfo.it - 349.4126225 anche per chi ancora non è donatore. 

 

Ultimo aggiornamento: 09:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA