Pesaro, spiagge libere ma non selvagge: il Comune affida cinque tratti ai gestori

Giovedì 18 Giugno 2020 di Thomas Delbianco
Pesaro, spiagge libere ma non selvagge: il Comune affida cinque tratti ai gestori

PESARO - I cinque tratti di spiaggia libera a Pesaro, ovvero Sottomonte, Baia Flaminia e Fiorenzuola dopo alcuni giorni di valutazione da parte della commissione comunale, ora hanno i loro gestori. Ieri sono stati annunciati, infatti, i vincitori del bando per l’affidamento del servizio di gestione estiva 2020. I cinque affidatari sono SSD Pesarese, Società Ardizio, Ape Caffè, Dallago-Di Lorenzi, Centro35Gradi.

LEGGI ANCHE:
Aiuti Covid al settore del turismo: 700 domande in 4 ore sulla piattaforma delle Marche

«Che hai da guardare?». E poi picchiano, almeno quattro aggressioni della baby gang

«Le spiagge libere rimarranno fruibili e accessibili a tutti gratuitamente – sottolinea l’assessore al Patrimonio Riccardo Pozzi che ha tenuto a rimarcare l’uso free degli arenili - ma in questo modo verranno arricchite di servizi che rappresentano un valore aggiunto per chi vorrà usufruirne, un modello perfetto di valorizzazione del patrimonio pubblico».
 
I vincitori potranno noleggiare a giornata lettini, custodire in deposito ombrelloni e sdraio personali e vendere cibi e bevande con dei food truck ambulanti. In cambio dovranno garantire pulizia e controlli anti-assembramento ma anche gestione di bagni e docce. Il servizio partirà tra una decina di giorni dato che sono già in corso di allestimento le docce e gli altri servizi che sono a carico dell’Amministrazione comunale. Il servizio durerà per tutta la stagione e sarà una tantum, ovvero per la sola estate 2020 in ottemperanza alle norme di sicurezza che regolano la fase della post emergenza Covid anche in spiaggia con distanziamenti tra bagnanti e altre precauzioni igienico-sanitarie obbligatorie. 
I dubbi
C’è pero chi teme che questo possa essere un primo passo per la trasformazione degli arenili ancora liberi in concessione dato che anche i bagnini confinanti hanno potuto sfruttare degli spazi. E nei giorni precedenti non sono mancate le polemiche sollevate anche da gruppi ambientalisti. Per il bando d’affidamento sono arrivate al Comune di Pesaro 10 domande, per un totale di 24 progetti, che la commissione ha valutato sulla base dei requisiti richiesti. I vincitori sono stati scelti anche per qualità del progetto presentato e per la garanzia gestionale. I tempi di allestimento delle spiagge indicativamente sono quelli di fine giugno, quando ci sarà la prima delle tre verifiche annunciate, le altre al termine di luglio e agosto. E se non ci sarà corrispondenza con i servizi richiesti dal Comune, subentrerà il successivo della graduatoria. Complessivamente la gestione riguarda oltre un chilometro e mezzo di spiagge libere, esattamente 1 chliometro e 660 metri.
Nel dettaglio
SSD Pesarese si è aggiudicata il segmento a Sottomonte nel tratto compreso tra la spiaggia Bagni 63 del Camping Norina e la concessione 66 dell’associazione sportiva Pksa (lunghezza 340 metri; in questo caso non è compreso il servizio di somministrazione cibi e bevande con food truck. Società Ardizio avrà in gestione un altro tratto a Sottomonte, compreso tra i Bagni Chalet e il sottopasso numero due (circa 420 metri). Il Lotto C ad Ape Caffè di Matteo Andreani: in continuità con il lotto B, nel tratto compreso tra il sottopasso numero due e Maya Beach (470 metri). Sottomonte è il tratto sulla carta più appetibile Lotto D a Dallago-Di Lorenzi: ulteriori 180 metri a Baia Flaminia, nel tratto compreso tra il fiume Foglia e la concessione dei Vigili del fuoco. E’ il tratto che include anche la spiaggia autorizzata per i cani, che, come puntualizza l’Amministrazione comunale, potrà essere istituita anche successivamente alla data di affidamento del servizio. E infine il Lotto E a Centro35gradi di Paolo Concetti: spiaggia libera di Fiorenzuola di Focara (250 metri). 
I ringraziamenti
«Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato – continua Pozzi -. Sono stati presentati dei progetti interessanti, tra questi c’è quello che riguarda il tratto di spiaggia per cani, si tratta di uno spazio nuovo, al quale vi potranno accedere solo animali al guinzaglio, dotati di microchip o altro documento idoneo ai sensi della normativa vigente in materia. Una grande opportunità per i cittadini ma anche per tutti i turisti che verranno a soggiornare in citta, calcolando che oggi un turista su quattro si sposta scegliendo luoghi attrezzati per questo». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA