Un terzo dei Comuni è Covid free: «Ma serve un ultimo sforzo sulle vaccinazioni»

Martedì 22 Giugno 2021 di Letizia Francesconi
Un terzo dei Comuni è Covid free: «Ma serve un ultimo sforzo sulle vaccinazioni»

PESARO -Il solstizio d’estate ha regalato il bianco e zero nuovi positivi registrati nella regione e nel Pesarese. Una notizia attesa da tempo fra ottimismo e voglia di rinascita rilanciata via social dal sindaco Matteo Ricci.«Finalmente – ha commentato –, sono stati fatti pochi tamponi ma è comunque una bella notizia. Cominciano a vedersi i risultati dei sacrifici fatti in questi mesi e della campagna di vaccinazione. È importante continuare in questa direzione, per raggiungere presto l’immunità di gregge». Era dal 3 agosto, 10 mesi fa, che non si raggiungeva un simile dato. «Sarà un’estate bellissima, una stagione di rinascita - ha chiosato Ricci - Ma non dobbiamo abbassare la guardia perché il Covid-19 è un nemico invisibile che non è ancora sconfitto».

Addio mascherine già da lunedì 28 con tutta Italia in zona bianca: c'è anche l'avallo del ministro Speranza

  

Il sollievo

Ed è la stessa Area Vasta 1 con la dottoressa Elisabetta Esposto, dirigente del Distretto sanitario di Pesaro a invitare alla cautela prima di tirare un sospiro di sollievo. «Il dato diffuso di zero nuovi contagi – commenta a caldo – è riferito ai tamponi processati la domenica, che come si sa sono in numero inferiore. Invito comunque tutti alla prudenza, soprattutto i nostri giovani e quanti sceglieranno di trascorrere la vacanza fuori. Vediamo che cosa succederà di qui a un paio di giorni, e se il dato di zero contagi verrà poi confermato». Ma che l’uscita dal tunnel si è intravista lo conferma anche il report giornalmente aggiornato della Regione sui positivi Comune per Comune. Nel dettaglio su 50 Comuni della provincia (restando fuori Montecopiolo e Sassofeltrio) sono 16 i Comuni Covid Free, praticamente un terzo. Si tratta di Apecchio, Belforte, Borgo Pace, Carpegna, Fratte Rosa, Frontino, Isola del Piano, Mercatino, Montecalvo, Peglio, Monte Cerignone, Piandimeleto, Pietarubbia, Piobbico, Serra Sant’Abbondio, Tavoleto. E altrettanti sono quelli che sono a un passo dal traguardo con pochissime persone ancora in isolamento o positive. Per quanto riguarda i Comuni principali a Pesaro ci sono ancora 18 positivi e 125 in isolamento, Fano ha 60 positivi e 102 in isolamento.
L’input che ora arriva da Regione e direzione Asur-Area Vasta 1 resta accelerare il più possibile questa fase della campagna vaccinale, prima della rimodulazione prevista anche nella nostra provincia dal 15 agosto, sperando così di allargare le adesioni fra la popolazione giovane e minori, che a settembre rientreranno a scuola. «Speriamo di proseguire su questa strada fino a consolidare il doppio zero. Mi sento ottimista – continua la direttrice del Distretto sanitario, Esposto –a dimostrazione del fatto che serve spingere e completare questa fase aperta a tutte le fasce di età della campagna vaccinale, soprattutto ora a ridosso delle ferie e delle vacanze estive. Dai prossimi giorni avremo il supporto anche della pediatria di libera scelta. Tutti i pediatri pesaresi hanno infatti aderito alla possibilità di vaccinare i minori dai 12 anni ma anche i loro genitori, che per la propria fascia di età non si sono ancora prenotati e tutto direttamente nei propri ambulatori. Le password necessarie ai medici per registrare le somministrazioni e avviare la campagna sono in arrivo, e a giorni potranno partire su prenotazione. Sistemata anche la piattaforma informatizzata, riservata proprio ai pediatri». I vaccinati: si prospetta così anche per i centri vaccinali del Pesarese il giro di boa di questa campagna vaccinale.

Le percentuali

«Da metà agosto centri vaccinali saranno tutti da rimodulare, e si continuerà con la medicina generale – anticipa la dottoressa Esposto – molto dipenderà anche dalla decisione dell’assessore regionale alla Salute. L’obiettivo è avere la maggior parte della popolazione che abbia già ricevuto le seconde dosi, poi via via diminuiranno le sedute delle giornate vaccinali. Teniamo in considerazione che nell’ultimo report elaborato quattro-cinque giorni fa solo Pesaro città aveva raggiunto una copertura del 58 per cento della fetta di popolazione attualmente vaccinata con la prima dose. Il Distretto di Pesaro con gli altri Comuni, ha raggiunto il 54 per cento di nuovi vaccinati per la prima dose, superando leggermente gli altri Distretti. L’obiettivo è continuare su questa strada e incentivare a prenotarsi entro un mese e mezzo, affinché i giovanissimi e maggiorenni possano riprendere con tranquillità il nuovo anno scolastico in presenza, avendo già completato il primo ciclo vaccinale».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento