Regione Marche, Becchetti è il segretario generale. Pistarelli capo di gabinetto della giunta

Venerdì 9 Ottobre 2020 di Maria Teresa Bianciardi
Mario Becchetti

ANCONA - Scelte, valutazioni, incarichi: alcune questioni sono state risolte, altre lo saranno nei prossimi giorni. Ma quella di ieri è stata una giornata molto intensa per il presidente Acquaroli.

LEGGI ANCHE:

 

Rebus giunta per il neo governatore Acquaroli: il toto assessori è uno slalom tra partiti e territori

 

Ma quella di ieri per Acquaroli è stata anche una giornata di decisioni, con la scelta di affidare a Mario Becchetti il ruolo di segretario generale e a Fabio Pistarelli quello di capo di gabinetto della giunta. Difficile chiamarli new entry, anche se - quando la scelta diventerà ufficiale - varcheranno la soglia di palazzo Raffaello con incarichi inediti e di sostanza. Perché Becchetti e Pistarelli hanno entrambi una confidenza consolidata con gli uffici regionali.

Il primo come capo di gabinetto dell’ex governatore Spacca (centrosinistra, 2005-2015), il secondo come consigliere marchigiano di centrodestra per 10 anni. Entrambi, con ruoli differenti, sono stati co-protagonisti dell’ascesa in Regione del governatore in carica. Il fabrianese Becchetti è stato nominato segretario generale al posto di Deborah Giraldi, che ricopriva l’incarico dal giugno 2017. Mentre l’avvocato Pistarelli è il nuovo capo di gabinetto: dopo essere stato lo spin doctor di Acquaroli durante la campagna elettorale, adesso occuperà l’ufficio che è stato di Fabio Sturani durante il governo Ceriscioli.

Due punti di riferimento importanti per il presidente, ancora alle prese con la composizione della giunta - ma ormai è questione di giorni - che solo quattro giorni fa si è seduto sulla poltrona riservata al governatore delle Marche. «Il primo vero giorno di scuola», ha scritto Acquaroli sulla sua bacheca Facebook da 21.781 like, postando un selfie che entrerà nella storia della Regione. Con le old-new entry a fare da cornice. 

 

Ultimo aggiornamento: 10:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA