Vaccini anti Covid per gli over 80: oggi si parte con le prenotazioni. Sito delle Poste o telefono: ecco come fare

Venerdì 12 Febbraio 2021 di Maria Teresa Bianciardi
Vaccini anti Covid per gli over 80: oggi si parte con le prenotazioni. Sito delle Poste o telefono: ecco come fare

ANCONA - Non è un click day, ma poco ci manca visto che da oggi alle 14 sarà possibile prenotare la prima dose di vaccino anti Covid nei 15 punti di vaccinazione dislocati nelle Marche. Destinatari: i residenti over 80. E sarà sicuramente una corsa alla registrazione: a disposizione un sito internet governativo e un numero verde con l’organizzazione delle Poste che ha predisposto il piano per mettere in fila tutti i marchigiani aventi diritto. La somministrazione sarà effettuata a domicilio per chi non è in grado di deambulare o non è autosufficiente, ma le poche sedi individuate per la profilassi hanno scatenato la polemica.

 

1 - Oggi iniziano le prenotazioni per i vaccini destinati ai marchigiani over 80. A chi ci si deve rivolgere? 
A partire dalle 14 di oggi i residenti nelle Marche da 80 anni in su possono prenotarsi per la somministrazione del vaccino anti Covid attraverso l’indirizzo web https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it oppure chiamando al numero verde: 800.00.99.66.

2 - Come funziona l’accesso al sito web?
Bisogna entrare nel link https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it. Si aprirà una prima schermata dove la persona che deve registrarsi per la prenotazione è invitata ad attendere per non perdere la priorità. Una volta superata questa prima fase bisogna inserire il numero della tessera sanitaria e il codice fiscale per avviare la procedura di prenotazione.

3 - Si può decidere dove e quando effettuare il vaccino anti Covid?
No. Il sito dell’Asur Marche specifica che «al cittadino verrà indicato il giorno, l’orario e la sede del Punto di Vaccinazione». La vaccinazione inizierà dal 20 febbraio. 

4 - Dopo avere prenotato la prima dose occorre registrarsi nuovamente per fissare il giorno del richiamo?
No. Una volta effettuata la profilassi in uno dei 15 punti di vaccinazione dislocati nelle Marche, gli operatori sanitari provvederanno a prendere l’appuntamento per la seconda dose.

5 - Sempre sulla pagina dedicata alla vaccinazione degli over 80 nel sito Asur sono allegati una serie di moduli: nota informatica, scheda anamnestica, modulo di consenso, trattamento dati e autocertificazione. Le persone da vaccinare dovranno trovare il modo di scaricarli e stamparli obbligatoriamente? Potrebbe essere un ostacolo trattandosi di over 80?. 
Portare questi moduli compilati con sè potrebbe velocizzare dell’operazione. Ma in ogni punto di vaccinazione questi moduli sono a disposizione per ogni utente che potrà compilarli prima della profilassi direttamente sul posto.

6 - Come è stata organizzata la profilassi per gli anziani non autosufficienti o che non sono in grado di deambulare?
Nel caso in cui non sarà possibile raggiungere il centro di vaccinazione, la dose anti Covid verrà somministrata a domicilio. 

7 - Si è detto che i medici di base avrebbero chiamato i loro assistiti over 80: ora invece il ruolo dei medici di base si esaurisce? Oppure faranno vaccini nei loro ambulatori? 
Nell’ultima riunione fatta con il governo, il ministro Speranza ha detto alle Regioni di non fare accordi localmente perché si sarebbe sottoscritto un patto nazionale. Patto che non si è concretizzato, per cui la Regione Marche è andata avanti in maniera autonoma non coinvolgendo i medici di base.

8 - Sempre i medici di base hanno parlato di un algoritmo per la priorità di chiamata seguendo alcuni fattori come età e patologie. Ma nella conferenza stampa non si è fatto cenno. Cosa è successo?
Quella di affidarsi a un algoritmo per le priorità di vaccinazione era una soluzione da studiare nel caso in cui si fosse proceduto con i medici di famiglia, ma allo stato attuale - non essendoci nemmeno l’accordo - non è una soluzione perseguibile. 

9 - Molti Comuni dell’entroterra hanno manifestato perplessità per la distanza dei punti di vaccinazione che rende particolarmente complicata l’operazione profilassi per gli over 80. Si è pensato di organizzare un servizio di trasporto per ovviare a questo disagio? 
Si è valutato con la Protezione civile un servizio di accompagnamento, ma non è di semplice organizzazione. Servono mezzi adatti, sanificati, con autisti sotto controllo con il tampone. Bisogna mantenere le distanze e tutte le misure antivirus. 

10 - Dopo gli over 80 chi sarà chiamato a sottoporsi alla vaccinazione?
Ad aprile probabilmente partirà la profilassi per le persone con fragilità.

 

Ultimo aggiornamento: 17:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA