Raccolti fondi per l'Ail
​nel nome di Ilaria

Mercoledì 4 Febbraio 2015
Raccolti fondi per l'Ail ​nel nome di Ilaria

TOLENTINO - L’ultimo grande gesto di amore Ilaria l’ha compiuto lunedì scorso. Sandro e Daniela Ruffini, i genitori della ragazza di appena 21 anni stroncata dalla leucemia il 22 gennaio scorso, hanno infatti provveduto ad eseguire un bonifico di 3536 euro a favore dell’Ail, l’associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma. A darne notizia è stato lo stesso Sandro Ruffini che ha pubblicato la distinta del bonifico su Facebook, accompagnandola con una nota di sentito ringraziamento: “Ringraziamo ancora una volta commossi tutti coloro che hanno partecipato attivamente alla donazione in favore dell'Ail "Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma". Aiutare l'associazione dà la possibilità di fare del bene a chi ne ha davvero bisogno. Questo è stato il vostro contributo a nome di Ilaria. Grazie”. I genitori della studentessa avevano espresso fin da subito il desiderio che le offerte raccolte venissero donate all’Ail e si è innescata una catena di solidarietà, iniziando dal contenere le spese per fiori e corone. La raccolta ha coinvolto amici, conoscenti e tutti coloro abbiano avuto l’onore di conoscere Ilaria, con fondi da destinare a un'opera che potesse ricordare al meglio la ragazza. Da qui la decisione di aiutare un’associazione e nello specifico l'Ail. All'indomani della scomparsa di Ilaria, il papà Sandro e la mamma Daniela avevano sensibilizzato amici e conoscenti per questo scopo: “Ringraziamo commossi tutti coloro che ci sono stati vicini in questo triste momento. Ilaria era una persona speciale e la forte partecipazione al nostro dolore in questi giorni lo ha confermato. In tanti ci hanno chiesto come poter fare per contribuire alla donazione in favore dell'Ail”, e aveva aggiunto il link per le donazioni che non si sono fatte attendere e in pochi giorni hanno raggiunto e superato i 3500 euro, soldi che, nel ricordo indelebile di Ilaria, serviranno ad aiutare la ricerca, l’assistenza e l’aiuto alle famiglie di chi è colpito da queste tremende malattie.

Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio, 09:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA