Porto Recanati, colpito da un tronco
durante la mareggiata: salvato

Sabato 18 Giugno 2016
Daniel Pandolfi

PORTO RECANATI - Tragedia sfiorata a Porto Recanati durante la mareggiata. Daniel Pandolfi, titolare dello stabilimento balneare La Rotonda, è stato salvato dal padre. Il giovane si trovava in acqua per recuperare ombrelloni e lettini che rischiavano di essere travolti dalla furia delle onde. All’improvviso è stato centrato da un tronco d’albero che il mare stava trascinando sulla spiaggia. L’impatto è stato violento e le urla di Daniel Pandolfi hanno richiamato l’attenzione del padre Enzo, che lo ha immediatamente soccorso. Il giovane titolare dello chalet, che è anche conosciutissimo nel mondo del calcio (ha giocato come portiere in diverse squadre della regione), era stramazzato al suolo ed aveva quasi perso i sensi. La risacca delle onde avrebbe potuto risucchiarlo al largo, con conseguenze drammatiche. Fortunatamente il padre si trovava nelle vicinanze ed è potuto intervenire tempestivamente, portandolo in salvo. Pandolfi, che ha riportato la frattura di un tendine, sarà operato mercoledì prossimo in una clinica ad Ancona. Il suo non è stato l’unico infortunio avvenuto durante la mareggiata di giovedì scorso. Conseguenze, per fortuna meno gravi, anche per un bagnino portorecanatese del Circolo della Vela. Un bancale di legno, anch’esso in balia delle onde del mare Adriatico, gli è caduto addosso, schiacciandogli un piede.

© RIPRODUZIONE RISERVATA