Agguato nel parcheggio dell'Hotel House, un 39enne preso a calci e pugni e poi accoltellato

Lunedì 10 Febbraio 2020
Il condominio multietnico Hotel House
PORTO RECANATI - Accoltellamento all’Hotel House. Ferito un uomo di 39 anni di origini magrebine. L’aggressore, dopo il regolamento dei conti, è fuggito ed è scattata la caccia all’uomo. La lite è avvenuta la scorsa notte nel parcheggio del palazzone multietnico in via Salvo d’Acquisto. Due le ipotesi principali al vaglio dei carabinieri della Compagnia di Civitanova, prontamente intervenuti sul posto: la gestione del mercato dello spaccio o il mancato pagamento di una partita di droga.
Tutto si è svolto intorno all’una nell’area laterale adibita a parcheggio del condominio. Una zona buia dove spesso i pusher danno appuntamento ai tossicodipendenti per cedere la dose di droga ma anche dove gli stessi si dividono i quantitativi di stupefacente approvvigionati.
Secondo quanto si è riusciti a ricostruire con gli elementi raccolti nelle prime ore, l’uomo (non è escluso che fossero presenti altre persone) ha aggredito il magrebino prima prendendolo a calci e pugni e poi accoltellandolo ad un gluteo mentre questi cercava di mettersi al riparo.
In suo aiuto sono arrivati alcuni connazionali che hanno trovato l’uomo ferito a terra a ridosso del parcheggio. Dell’aggressore (o degli aggressori) nessuna traccia.
Sul posto sono arrivati i medici del 118 e come detto i carabinieri della Compagnia di Civitanova. Il 39enne è stato medicato e trasferito all’ospedale di Civitanova.  © RIPRODUZIONE RISERVATA