Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Marco morto a 29 anni, i risultati dell’autopsia: malore legato a un problema congenito. Domani i funerali

Marco Staffolani
Marco Staffolani
di Benedetta Lombo
3 Minuti di Lettura
Giovedì 4 Novembre 2021, 09:09 - Ultimo aggiornamento: 09:10

MONTECASSIANO - È morto per un “tamponamento cardiaco a seguito di dissecazione dell’aorta” Marco Staffolani, il 29enne di Montecassiano deceduto la notte di Halloween mentre era a casa di amici. È quanto accertato preliminarmente ieri dal medico legale Antonio Tombolini al termine dell’autopsia eseguita all’obitorio dell’ospedale di Macerata su disposizione del Pm Enrico Riccioni. 

Marche, è arrivata la Delta plus. Servono le terze dosi o si tornerà nell’incubo, due casi in un cluster familiare

Un accertamento durato poco più di tre ore e concluso verso le 12.30, al quale hanno partecipato i medici legali Giuliano Tombesi ed Emanuele Simonetti nominati come consulenti di parte da due dei tre medici dell’ospedale di Camerino indagati per omicidio colposo da colpa medica. La loro iscrizione nel registro degli indagati è stato un atto dovuto, per consentire di partecipare all’atto irripetibile. Ieri in obitorio era presente anche il legale di uno dei tre medici, l’avvocato Sandro Giustozzi: «Per quanto riguarda la posizione del mio assistito siamo sereni, abbiamo la massima fiducia in Tombolini. Aspettiamo l’esito dell’accertamento autoptico, ma vorrei esprimere la mia vicinanza ai familiari del ragazzo, per la tragedia che hanno vissuto e che stanno vivendo, hanno subito una perdita immensa». Da quanto preliminarmente emerso, dunque, Marco Staffolani, avrebbe avuto un difetto congenito che gli ha causato la dissecazione aortica, una rottura della parete aortica esterna e una successiva compressione del cuore. Sono comunque in corso ulteriori accertamenti da parte del medico legale Tombolini. Da quanto emerso il 25 ottobre scorso Staffolani si era recato due volte al pronto soccorso dell’ospedale di Camerino (viveva nella città ducale insieme alla fidanzata), la mattina e la sera perché lamentava forti dolori alla schiena, era stato sottoposto a diversi esami ma entrambe le volte aveva chiesto di essere dimesso e aveva firmato le dimissioni volontarie. Domani alle 10 sarà celebrato il funerale alla collegiata di Montecassiano. Intanto gli amici del 29enne hanno avviato una raccolta fondi a favore della Croce verde di Macerata (intervenuta il giorno del malore) per l’acquisto di apparecchiature sanitarie: «Vorremmo lanciare questa raccolta fondi come uno spiraglio di speranza per il futuro, vogliamo fare questo piccolo gesto per ricordare il sorriso di Marco».

© RIPRODUZIONE RISERVATA