Danni e dispetti dai baby vandali, rafforzati i controlli nelle vie del centro

Mercoledì 23 Marzo 2022 di Chiara Marinelli
Un mezzo della polizia durante un controllo notturno in centro

CIVITANOVA - Dispetti, atti vandalici, cassonetti a fuoco. Dopo un periodo terribile per i commercianti del centro a causa dei baby vandali, la presidente dell’associazione Centriamo, Debora Pennesi, incontra il questore Vincenzo Trombadore. «Ora, fortunatamente, la situazione è sotto controllo, c’è un maggiore passaggio da parte delle forze dell’ordine – ha commentato la Pennesi –. In questo momento, con la stagione estiva ormai alle porte, è fondamentale offrire un’immagine bella e pulita della città, sia per noi che la viviamo quotidianamente sia per tutti coloro che vengono a trovarci da fuori Civitanova». 

 

Erano state settimane decisamente difficili per i commercianti e anche per i residenti del centro, in particolare nella zona del borgo marinaro, con i ripetuti atti di vandalismo dei ragazzini che affollavano le vie più nascoste a partire dal tardo pomeriggio. Di episodi se ne erano susseguiti parecchi. «Ad una pizzeria che ha l’uscita secondaria su via della Nave era stata manomessa per due volte la porta – ha raccontato ancora la presidente di Centriamo –. Era stata fatta la denuncia, con tanto di filmati delle telecamere di videosorveglianza; poi c’erano stati i cassonetti a fuoco. Da qui l’incontro con il Questore, avvenuto oramai alcuni giorni fa, al quale ho parlato della situazione. È stato molto cortese e disponibile ad ascoltare le problematiche e dopo l’incontro è stara rafforzata la presenza delle forze dell’ordine. I ragazzini ci sono ancora, ma i dispetti sembrano essere finiti e la situazione appare migliorata».

«Come accade qualcosa – ha continuato Debora Pennesi -, noi commercianti siamo i primi a chiamare le forze dell’ordine. Ai miei colleghi ho detto sempre: denunciate, segnalate. Ho visto più controlli e di questo siamo, ovviamente, soddisfatti. La città deve essere bella, pulita e sicura in vista dell’estate. La gente che viene a trovarci vuole stare tranquilla. Ci auguriamo che la situazione resti così, sotto controllo» ha concluso la presidente dei negozianti di Centriamo. 

Diversi gli episodi che avevano esasperato i commercianti e titolare di esercizi pubblici: tra questi era capitato che, alcune settimane fa, un paio di uomini si erano messi ad urinare davanti alla vetrata di un locale, mentre i dipendenti stavano facendo le pulizie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA