Dopo tanti anni di attesa torna un ristorante in centro: un bel segnale che ridà slancio a Camerino

Martedì 20 Aprile 2021
Torna un ristorante in centro a Camerino

CAMERINO  - Tornano a sentirsi le note in centro storico a Camerino: sono quelle che escono dal ristorante bar Noè wine food, il primo dei novanta commercianti camerti a tornare in centro storico, negli stessi locali in cui era attivo prima del sisma, in via della Giudecca, da cui era dovuto rimanere fuori perché il centro storico era tutto zona rossa.

LEGGI ANCHE:

Addio a Venanzio Governatori, cavaliere del lavoro: una vita per l'economia e il volontariato

 

Un brindisi con il sindaco Sandro Sborgia ha segnato questo nuovo inizio per il ristoratore Roberto Frifrì: «Sono molto contento dell’avvenuta riapertura, per me non è stato un sacrificio, ho lavorato per la mia passione, per ricostruire un ritorno alle origini è una grandissima soddisfazione. Ho messo tutto il mio impegno per giungere a questo momento, questa è un’apertura per dire che ho terminato i lavori, al pubblico come norma vigente non sono aperto. Se viene qualche ditta che ha operai che lavorano nei cantieri del terremoto, posso fare contratti. Riaprirò al pubblico dal 26 aprile, rigorosamente all’aperto, meteo permettendo. Si potrà mangiare esclusivamente fuori». Entusiasta anche il sindaco Sandro Sborgia:  «Oggi è una bella giornata, dopo anni di silenzio torna a sentirsi in centro la musica che esce da questo locale, è una bella emozione. Il fatto che torni operativa questa attività di ristorazione è importante, perché riporta vita ed è attrattiva per la rinascita della vita del centro storico».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA