I medici in graduatoria dicono no a Camerino, l’Ast ripete i bandi per due reparti

I medici dicono no a Camerino, l Ast ripete i bandi per due reparti
I medici dicono no a Camerino, l’Ast ripete i bandi per due reparti
di Luca Patrassi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 1 Dicembre 2023, 03:45 - Ultimo aggiornamento: 12:14

MACERATA - Alla voce ospedale di Camerino alla Ast Macerata si abbinano da molto tempo problemi di vario tipo. Gli ultimi presentatisi in ordine di tempo sono quelli legati agli annunci di assunzioni di personale medico seguiti però da clamorosi flop. In effetti non bastano i comunicati aziendali, con tanto di dichiarazioni di qualche assessore, per veder materializzati in corsia i camici bianchi dei medici.

Un mese fa l’Ast aveva scritto in un comunicato ufficiale di aver assunto diversi medici, ma si è scoperto più tardi, per via di una determina, che c’era soltanto una specialista assunta a tempo indeterminato e uno specializzando assunto per due mesi, peraltro dopo una “trattativa” sul contratto di lavoro con l’Università di appartenenza.

Sempre la determina spiegava quello che è evidente da parecchio tempo in tutti i concorsi, specie in quelli dove l’azienda vorrebbe destinare i vincitori di concorso in qualche sede non attrattiva: in graduatoria c’erano parecchi specialisti e specializzandi, ma i rifiuti sono stati generali, appunto con le eccezioni dette. Prima non c’erano i medici, ora che i medici in graduatoria ci sono c’è invece il fatto che i vincitori di concorso, potendo scegliere tra le varie opportunità, non vanno a Camerino e rifiutano l’Ast Macerata. Ora nuova determina, nuovo bando di concorso per due posti di dirigenti medici della Medicina Interna dell’ospedale di Camerino. Situazione simile per la Cardiologia dell’ospedale di Camerino dove da qualche mese si assiste a un fenomeno del tutto originale, forse inedito: in servizio nel reparto di Cardiologia c’è solo la primaria, nessun altro medico, che quindi dirige se stessa. 

Nuovo concorso 
 

Anche in questo caso, dopo aver verificato l’indisponibilità di medici per Camerino, l’Ast Macerata ha bandito un nuovo concorso per due posti. Si cambia genere: incarichi a tempo indeterminato e con il massimale di scelta per i medici di base Riccardo Belelli (ambulatorio principale a Recanati), Emiliano Giumetti (Macerata),Gerarda Lucia Cellesi(Porto Recanati) e Giulia Andreani (Civitanova). Accettata infine dalla Ast l’autolimitazione del massimale di scelta per le pediatre Alessandra Di Stasio (Potenza Picena e Montelupone) e Barbara Gigli (Montecosaro).

© RIPRODUZIONE RISERVATA