Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Mara Venier furiosa per bufala sul marito morto: «È vivo. Vergognatevi». La reazione sui social

Mara Venier furiosa per bufala sul marito morto: «È vivo. Vergognatevi». La reazione sui social
Mara Venier furiosa per bufala sul marito morto: «È vivo. Vergognatevi». La reazione sui social
di Silvia Natella
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 24 Febbraio 2021, 11:21 - Ultimo aggiornamento: 18:56

Non c'è limite al cattivo gusto. Mara Venier ha condiviso uno sfogo dopo che il marito Nicola Carraro era stato dato per morto sul web. Una "bufala" e delle più terribili, che dà il senso di come su internet si possa toccare il fondo. «Nicola Carraro, marito Mara Venier: è morto. Ci mancherà», è questo il titolone 'acchiappaclic' apparso su un sito qualche ora fa spingendo molte persone a porgere alla conduttrice di Domenica In le condoglianze.

 

Mara Venier, la bufala sul marito morto

La conduttrice si è affrettata a smentire sul suo account Instagram e si è lasciata andare a uno sfogo durissimo. Molte colleghe del mondo dello spettacolo hanno commentato l'accaduto mostrando indignazione e consigliando di denunciare gli artefici. «Mio marito è vivo e sta benissimo (solo mal di denti!!!) ma che c*** scrivete !!!!!vergognatevi!!!! Siete delle m***!!!!!!Continuo a ricevere messaggi..#megratto  #taccivostra», è la didascalia a corredo del post con lo screenshot incriminato. 

Mara Venier, la reazione sui social

Nelle stories la conduttrice ha anche scelto una canzone appropriata per esprimere il suo stato d'animo e la rabbia contro chi ha scritto la fake news e chi l'ha anche ripresa. In sottofondo c'è il successo di Marco Masini "Vaffanculo". Intanto c'è chi la consola rispolverando una vecchia credenza popolare: «Gli hanno allungato la vita». L'orrore comunque resta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA