Daniel Radcliffe e l'incubo di Harry Potter: «Profondamente imbarazzato per la mia recitazione»

Martedì 23 Febbraio 2021
Daniel Radcliffe (Instagram)

Quando Daniel Radcliffe si rivede sul grande schermo nei panni di Harry Potter è “profondamente imbarazzato” per la sua recitazione. Daniel Radcliffe torna a parlare della sua esperienza con Harry Potter, personaggio che l’ha reso celebre in tutto il mondo.

 

 

 

DANIEL RADCLIFFE: HARRY POTTER? PROFONDAMENTE IMBARAZZATO...

Daniel Radcliffe ha cominciato a interpretare Harry Potter da giovanissimo: “Non è facile separare il mio rapporto con Harry dal mio rapporto con i film nel loro insieme – ha spiegato in un’intervista a “Empire” - Sono incredibilmente grato per l’esperienza. Mi ha fatto capire cosa volessi fare nella vita. E sono fortunato ad aver capito così presto ciò che amo. Sono profondamente imbarazzato per la mia recitazione ovviamente, ma è quello che succede quando si pensa all'adolescenza. C'è così tanto che è impossibile isolare una sola emozione".

 

 

 

DANIEL RADCLIFFE, DA HARRY POTTER ALL'ALCOLISMO

Non è la prima volta che Daniel Radcliffe parla di Harry Potter. L’attore infatti ha raccontato che una volta terminata la saga basata sui romanzi di J.K. Rowling è finito nel tunnel dell’alcolismo: “Non ero a mio agio con me stesso, o con la versione sobria di me, così bevevo – ha svelato in un’intervista alla BBC - Se uscivo e mi ubriacavo la gente mi guardava con interesse e curiosità, perché non ero semplicemente una persona un po' brilla, ero pur sempre il ragazzo di Harry Potter. Non mi piaceva essere osservato a quel modo, così bevevo di più, mi ubriacavo ancora. Per alcuni anni sono andato avanti così”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA