A Fermo il Carnevale piace anche d'estate: torna la maxi sfilata di carri provenienti da tutta Italia

A Fermo il Carnevale piace anche d'estate: torna la maxi sfilata di carri provenienti da tutta Italia
A Fermo il Carnevale piace anche d'estate: torna la maxi sfilata di carri provenienti da tutta Italia
di Chiara Morini
4 Minuti di Lettura
Martedì 19 Luglio 2022, 02:15

FERMO - Suoni, colori e allegria. Torna questo sabato Baraonda Summer, il Carnevale estivo, che animerà il lungomare di Lido di Fermo nella serata di sabato 23 luglio.

Sette carri e due gruppi mascherati costituiranno il corteo, che sarà aperto dal Re Carnevale di Fermo, impersonato da Luigi Palloni. È il primo vero carnevale dopo la fine dell’emergenza dovuta al Covid.


Il passato


Saltato l’estivo 2020, fatto a teatro una festa nel 2021, e quest’anno organizzato con spettacoli teatrali nell’edizione invernale, Baraonda animerà e farà divertire di nuovo tutti. «Torna la sfilata – commenta l’assessore alla Cultura Micol Lanzidei – che riporterà finalmente allegria. Quanto al teatro il legame con il Carnevale non è certo nato poco tempo fa: in passato, nei periodi carnascialeschi, ci si divertiva a teatro». E proprio il teatro è una delle novità di Baraonda Summer 2022, che non sarà solo sabato, ma anche venerdì 22 con lo spettacolo “Il gran teatro di Mengone Torcicolli”, con attori e marionette: al centro la maschera del Fermano. 


Il programma


Lo spettacolo era previsto nella programmazione invernale, ma saltò per condizioni di meteo avverse, dovendosi tenere all’aperto. Direzione artistica di Marco Renzi, che spiega anche che «quest’anno siamo di sabato, a differenza delle altre edizioni svoltesi di domenica, in accoglimento della richiesta di chi organizza gruppi e carri, che poi il lunedì torna al lavoro». L’altra novità è il gruppo Tiratarde di Brescia, che solitamente apre il Carnevale di Cento, e che quest’anno aprirà l’estivo di Lido, con “Quei favolosi anni ‘70 ‘80”. «Baraonda – osserva l’assessore al Turismo, Annalisa Cerretani – contribuisce a fare turismo. C’è chi arriva in città nella settimana del Carnevale estivo e chi invece viene, sfila e si trattiene tutto il weekend, come il gruppo bresciano». Dopo gli ospiti lombardi, sfileranno tre carri, “Herbie il maggiolino tutto matto” da Monte San Giusto, i “Looney tunes” e “La terra è la nostra casa” da Monte Urano, quindi il secondo dei due gruppi mascherati, da Lido di Fermo, a cura dell’area sosta Onda Verde che propone “Summer onda verde beach – bagnini dagli anni 20 agli anni 60 in poi”. Il corteo si chiude con gli altri quattro carri, “Frozen” di Corridonia, e gli altri ancora di Monte Urano: “Goldrake”, “Grease”, “Coloriamo il mondo”. Sfilata dalle 21, sul lungomare quindi svolta a sinistra su via Alberti e ancora a sinistra su via Machiavelli, poi via Uso di mare e la piazzetta anfiteatro; percorso ripetuto tre volte quindi premiazione con il moscone d’oro che la giuria, composta da rappresentanti comunali, del carnevale di Cento e dei carri e gruppi mascherati, assegnerà ai migliori.


Le provenienze


«Per la prima volta – dice Renzi – mancano i carri fermani, ma forse è anche dovuto all’incertezza dello stop del 2020 e dell’annullamento a pochi giorni dell’edizione del 2021». Il vicesindaco Mauro Torresi osserva come «associazioni e contrade coprono due mesi di eventi nel cartellone estivo; il Carnevale quest’anno si apre al territorio. Con questo evento i commercianti di Lido potranno lavorare bene». E sulla coincidenza con la Notte Rosa di Porto San Giorgio dice: «Abbiamo scelto insieme, spiace a tutti e due, ma non volevamo che l’evento sangiorgese coincidesse il 30 con la nostra Notte Bianca».

© RIPRODUZIONE RISERVATA