"Ci stiamo occupando del metanodotto"
Il Comune sulla centrale di Luce

Venerdì 14 Novembre 2014
"Ci stiamo occupando del metanodotto" Il Comune sulla centrale di Luce

SANT'ELPIDIO A MARE - Sulla centrale a Luce, zona Fornace, e l'arrivo del grosso metanodotto il Comune la vede in un altro modo.

"In merito alle notizie apparse oggi relative alla previsione sul nostro territorio comunale di un nuovo metanodotto non risponde al vero l'affermazione che nessuno se ne stia occupando".

Il tema è quello della grossa centrale e del metanodotto che arriverà a Luce, in zona Fornace, un impianto che il Comune non ha considerato e per il quale tra qualche giorno scadrà il tempo ultimo per le osservazioni.

Secondo l'intervento oggi del Comune: "L'assessore Diomedi già da tempo ha sottoposto la questione al legale del Comune che si occupa anche dello stoccaggio e si provvederà nei termini a proporre opposizione ed osservazioni, cosa che a quanto ci è dato sapere farà anche almeno un privato essendo interessata una sua proprietà".

C'è poi la questione dell'area che sarà recintata, la lettura della scala della cartina al Comune riporta altri risultati: "La notizia che si tratti di un bunker di 200 metri quadri (il comunicato del Comune ha dimenticato uno zero, ndr) è anch'essa destituita di fondamento: nei progetti depositati in comune l'unico edificio previsto ha una superficie inferiore ai 20 metri quadri e la recinzione prevista, interesserà un'area di poco superiore ai 300 metri quadri".

"Vi è infine da dire che così come per lo stoccaggio il comune si opporrà a questa realizzazione tenendo presente però che ex-lege, le condotte di trasporto del gas metano sono esentate dalle verifiche degli incidenti rilevanti (normativa seveso 2) e quindi gli "appigli" giuridico - tecnici sono di certo inferiori, inoltre il recente decreto cosiddetto Sblocca Italia, sottrae agli enti locali ogni competenza nei progetti di infrastrutture energetiche inclusi stoccaggi e metanodotti, è quindi possibile che tale decreto per Sant'Elpidio a Mare si trasformi in Sblocca stoccaggio e Sblocca metanodotto, il focus da un punto di vista legale è quindi oggi sull'applicabilità o meno di tale decreto ai casi che interessano il nostro territorio e in questo senso stiamo attivamente adoperando".

Leggi Corriere Adriatico per una settimana gratis - Clicca qui per la PROMO

Ultimo aggiornamento: 15 Novembre, 10:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA