Delitto dei fidanzati. "L'Audi A3 nel park"
Dettaglio sul cruscotto porta a Ruotolo

Sabato 17 Ottobre 2015
Delitto dei fidanzati. "L'Audi A3 nel park" Dettaglio sul cruscotto porta a Ruotolo

PORDENONE - (s.s.) Il duplice delitto del palazzetto dello sport t è stato nuovamente protagonista ieri sera della trasmissione "Quarto grado", in onda su Rete 4. E ancora una volta sono stati proposti dei servizi per raccontare quando accaduto il giorno dell’omicidio di Teresa e Trifone, cronometro alla mano, con una novità: la dettagliata ricostruzione di quella manciata di minuti trascorsi tra l’uscita della coppia dalla palestra all’omicidio a sangue freddo, fatta proprio dall’amico che uscì dalla palestra assieme a Trifone e Teresa.

«Siamo saliti tutti e tre verso il parcheggio, abbiamo chiacchierato un po’ poi ci siamo diretti verso le nostre auto. A un certo punto ho visto un’Audi A3 grigia, era ferma dietro le auto parcheggiate sulla fila esterna verso via Amendola. Al volante c’era una sola persona. Mi è sembrata una donna dal taglio di capelli, non escludo che potesse avere un cappello o il cappuccio di una tuta. Ho visto l’Audi grigia che usciva dal parcheggio in direzione opposta alla mia (...) Ho sentito un rumore come di miccette». Una testimonianza precisa, alla quale poi si è aggiunto un altro particolare raccontato dal giornalista di Quarto Grado in diretta da Pordenone: l’Audi A3 di Giosuè Ruotolo, unico indagato per il duplice omicidio, sarebbe stata riconosciuta anche grazie a un peluche sul cruscotto. La trasmissione ha poi vivisezionato particolari della vita intima di Ruotolo e della sua fidanzata, insinuandosi fin dentro la camera da letto...

Ultimo aggiornamento: 14:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA