Multe, rischio aumenti dell'11% a gennaio: dal cellulare alla guida, al divieto di sosta ecco a quanto potrebbero ammontare le sanzioni

Multe, a gennaio arriva la stangata: aumenti dell'11% sulle infrazioni stradali
Multe, a gennaio arriva la stangata: aumenti dell'11% sulle infrazioni stradali
2 Minuti di Lettura
Sabato 19 Novembre 2022, 16:06 - Ultimo aggiornamento: 16:07

ROMA - Attenzione all'allarme inflazione che lascia il segno anche per le multe. Come se il caro bollette e il caro carburante non preoccupassero già a sufficienza gli italiani ora la nuova allerta è sulle infrazioni commesse alla guida. Dal 1° gennaio 2023 scatta infatti l'aumento biennale collegato all' inflazione, previsto dal nuovo codice della strada 2022. Un aumento, che, visto la crescita dell'inflazione, quest'anno avrebbe un peso non paragonabile al passato: si parla di un +11%. Sono fosche infatti le previsioni del Codacons che ha provato a stimare i possibili effetti a partire dal prossimo gennaio sulle varie tipologie di sanzioni.

Multe, aumenti dell'11% per le infrazioni 

Vediamo nel dettaglio le previsioni del Codacons. Divieto di sosta da 42 a 46 +4 - Cellulare alla guida da 165 a 183 +18 - Accesso vietato alla ztl da 83 a 92 +9 - Mancato uso del casco o delle cinture da 83 a 92 +9 - Semaforo rosso da 167 a 185 +18 - Superamento dei limiti di velocità di oltre 60 km/h da 845 a 938 +93 - Guida in stato di ebbrezza da 543 a 602 +59 - Parcheggio in divieto su posti per disabili da 168 a 186 +18 - Mancata revisione del veicolo da 173 a 190 +17. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA