Assessore esce nudo dalla doccia durante la riunione del consiglio comunale in videoconferenza /Video

Giovedì 9 Luglio 2020
Assessore nudo nella doccia in diretta, imbarazzo durante il consiglio comunale in videoconferenza
Il peggio sembra essere passato per l'emergenza coronavirus, ma diverse amministrazioni comunali hanno comunque preferito continuare a usare le videoconferenze per le varie assemblee in cui vengono affrontati gli ordini del giorno. Una decisione legittima, ma occorre come al solito prestare molta attenzione: così come non si può abbassare la guardia nella lotta al Sars-CoV-2, è altrettanto necessario evitare distrazioni che possono risultare imbarazzanti. È il caso, ad esempio, di un assessore comunale che, ignaro di essere ancora collegato, si è fatto una doccia, ovviamente del tutto nudo, proprio di fronte alla telecamera del proprio pc.

LEGGI ANCHE: Smart Working, arriva la scrivania che diventa sdraio

 


Siamo a Torrelavega (Cantabria), in Spagna. I fatti risalgono alla scorsa settimana: mentre i vari assessori e consiglieri comunali affrontavano il tema della manutenzione delle acque del fiume, il socialista Bernardo Bustillo si era disconnesso, lasciando in pausa il collegamento video, che poi si è immediatamente riattivato mentre l'uomo si stava facendo la doccia. Ignaro di essere ripreso in diretta, l'uomo è anche uscito dalla doccia in favore di telecamera, suscitando stupore e imbarazzo tra i colleghi. Lo riporta anche Antena 3.

Un'assessora, infatti, nel bel mezzo della discussione si accorge del collega nudo mentre esce dalla doccia e si lascia andare ad un commento quasi pietoso: «Per favore, ditegli qualcosa, subito. Non è possibile disconnetterlo?». Un altro assessore a quel punto decide di telefonare direttamente a Bustillo per avvertirlo e si congeda così: «Scusate, torno subito... c***o...».

Una scena che, in piena pandemia, si è ripetuta a tutte le latitudini, compresa l'Italia. Eppure, c'è sempre stupore e imbarazzo quando questo accade in diretta. Il meno imbarazzato di tutti, in questo caso, sembra proprio l'assessore cantabrico. «Mi dispiace, dovevo farmi la doccia per accompagnare mia figlia e ho dimenticato di chiudere tutto. Ho commesso un piccolo errore, ma non mi sembra di aver commesso azioni così gravi» - ha dichiarato Bernardo Bustillo - «Si è trattata di una piccola distrazione ma non mi sono mai vergognato della mia nudità e non ho intenzione di iniziare ora. Non credo di dovere delle scuse a nessuno, ma sono anche pronto a rimettere il mio mandato nelle mani del partito». Ultimo aggiornamento: 16:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA