San Benedetto, il vecchio Ballarin
per gli allenamenti della Samb

La Samb vuole il Ballarin
per allenarsi, il Comune
però non molla Santarelli
SAN BENEDETTO - I colori rossoblù potrebbero tornare nella Fossa dei Leoni. Obiettivo che Sambenedettese calcio e amministrazione stanno cercando di portare avanti con un intervento che vada a riqualificare il Ballarin e allo stesso tempo assegni nuovi spazi per l’allenamento della prima squadra e delle giovanili. Ma allo stesso tempo il Comune non intende abbandonare la strada di un accordo con il privato per un intervento più importante e la soluzione potrebbe arrivare dall’imprenditore Santarelli. I tecnici dell’ente e Sambenedettese calcio, ieri mattina, si sono seduti attorno a un tavolo per valutare i possibili interventi volti al recupero e alla riqualificazione dell’area Ballarin. Con il sindaco Pasqualino Piunti, il vicesindaco Andrea Assenti e l’assessore allo sport Pierluigi Tassotti, hanno preso parte al vertice il dirigente rossoblù Andrea Gianni e i rappresentanti del comitato Fondazione Ballarin. 

Il sindaco Piunti riferisce che i «tecnici hanno acquisito le indicazioni scaturite dall’incontro per predisporre una proposta che, anche alla luce delle recenti innovazioni regolamentari in materia urbanistica introdotte dal consiglio comunale, possa andare incontro alle indicazioni da noi fornite, ovvero un intervento che sia improntato alla minima spesa con la garanzia di avere una struttura funzionale e fruibile per gli scopi che ci siamo dati d’intesa con la Samb». Che significa tener conto del nuovo regolamento urbanistico? Nelle parole del sindaco si cela, insomma, un piano B, che tiene conto della soluzione Samb per quanto riguarda il terreno di gioco, ma Piunti sembra voler tenere aperta la porta ai privati e così torna in ballo Santarelli che proprio di fronte al Ballarin ha alcune palazzine ancora da terminare e con destinazione direzionale che da anni attendono di essere trasformate in residenziale. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 5 Gennaio 2018, 07:45 - Ultimo aggiornamento: 05-01-2018 07:45

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO