Prima in chiesa e poi lo spaccio di eroina: arrestato pusher. Passaggio di dosi anche tra i banchi?

Venerdì 3 Luglio 2020
San Benedetto, prima in chiesa e poi lo spaccio di eroina: arrestato pusher. Passaggio di dosi anche tra i banchi?

SAN BENEDETTO - Prima in chiesa poi in negozio a spacciare eroina. Una prassi che ha portato un 49enne di Porto d'Ascoli dritto agli arresti domiciliari in seguito ad un blitz effettuato dai carabinieri dell'aliquota Radiomobile della compagnia di San Benedetto nel cuore del centro cittadino in via XX Settembre. Tutto è accaduto sotto gli occhi di decine di passanti, intorno alle 9 del mattino di giovedì.

LEGGI ANCHE:
Entra in una casa all'alba, con un vetro spaccato sgozza una donna e ferisce gravemente il marito /Chi sono le vittime

Multa choc da 900 euro con l'autovelox, ragazza viaggiava a 700 chilometri all'ora: «Ma guidava un missile?»

In manette è finito un quarantanovenne già noto alle forze dell'ordine per vicende legato al consumo di stupefacenti ma mai, almeno fino a pochi giorni fa, per episodi di spaccio. Invece, partendo dalle segnalazioni di alcuni residenti della zona, è venuto fuori che l'uomo distribuiva sostanze stupefacenti, eroina nello specifico, a clienti che nella maggior parte dei casi erano storici "tossici" della Riviera delle Palme. Prima del lavoro trascorreva tempo nella vicina chiesa di San Giuseppe dove alcuni residenti della zona lo vedevano entrare senza capire cosa andasse a fare lì dentro. Tra le ipotesi c'è qualle legata all'attività di spaccio che l'uomo potrebbe aver effettuato anche tra i banchi della chiesa.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA