Fermo, blitz a Tre Archi a caccia del boss della droga che regala i cani ai suoi "galoppini"

Giovedì 2 Luglio 2020
Fermo, blitz a Tre Archi a caccia del boss della droga che regala i cani ai suoi

FERMO - Le forze dell’ordine stringono il cerchio sul boss della droga, il capo che regalerebbe i cani ai galoppini e li farebbe lavorare per suo conto.

LEGGI ANCHE:
Macerata, minaccia i vicini con una mannaia: «Vi ammazzo e vi faccio a pezzi». Donna di 60 anni a processo

Frontale con la mietitrebbia, la Jeep finisce fuori strato: conducente incastrato tra le lamiere

Tre Archi le ricerche di polizia e finanza, guarda caso gli agenti della questura rigorosamente in borghese e con auto civetta, si sono concentrate al grattacielo e hanno passato al setaccio i palazzi delle vie Salvadori, Paleotti e Marilungo. In azione la Guardia di finanza con l’unità cinofila e almeno sei poliziotti.
 
Controlli nelle aree verdi, nei tombini, nelle cassette delle lettere, negli stanzini dei contatori, negli appartamenti, mentre l’area è strettamente sorvegliata per cielo, oltre che per terra.
E’ lotta allo spaccio di droga che è anche consumo e degrado, gli inquilini dei palazzi di via Mattarella e Tobagi continuano a segnalare le siringhe che trovano giornalmente abbandonate sulle scale dei condomini e gli alterchi notturni tra pusher italiani e stranieri mentre la banda di nordafricani che era stata allontanata ha cambiato casa e non si capisce se in questi casi scatta l’ospitalità o se gli irregolari siano costretti a pagare addirittura una retta per avere un alloggio. Alcuni residenti hanno presentato l’esposto ai carabinieri per sollevare tutte queste problematiche. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA