Grottammare, ragazzini mettono una bicicletta sui binari per fare il selfie: testimoni evitano la tragedia

Ragazzini mettono una bicicletta sui binari per fare il selfie: testimoni evitano la tragedia
Ragazzini mettono una bicicletta sui binari per fare il selfie: testimoni evitano la tragedia
di Emidio Lattanzi
3 Minuti di Lettura
Domenica 28 Agosto 2022, 03:10 - Ultimo aggiornamento: 29 Agosto, 09:51

GROTTAMMARE -  Non si è trasformato in tragedia per un vero e proprio miracolo quello che è accaduto, nei giorni scorsi, a Grottammare. Un gruppo di ragazzini, sembrerebbe allo scopo di scattarsi un selfie, ha infatti posizionato una bicicletta sui binari della linea ferroviaria Adriatica ed è stata un’autentica fortuna che qualcuno se ne sia accorto in tempo per dare l’allarme.

E’ tutto accaduto di fronte alla stazione ferroviaria di Grottammare dove un gruppetto di giovanissimi, sembrerebbe tutti minorenni, hanno posizionato una bici (probabilmente prelevate nelle vicinanze) sui binari e poi si sono scattati un selfie. Fortunatamente alcune persone che si trovavano in zona si sono resi conto di quanto accaduto, hanno visto i ragazzini allontanarsi e quando si sono affacciati per capire cosa quei giovani stessero facendo, hanno trovato la due ruote stesa sulle rotaie. E’ immediatamente partita la chiamata al 112 e la segnalazione è stata girata alla centrale della polizia ferroviaria di Ancona che ha predisposto l’intervento degli agenti per la rimozione del velocipede. Tutto, grazie all’intervento di quei cittadini, alla fine è filato liscio e non ci sono state conseguenze per il traffico ferroviario. Conseguenze che, invece, attendono i quattro protagonisti di quell’assurdo gesto.

Le telecamere della stazione

Alla stazione ci sono delle telecamere che dovrebbero consentire agli agenti della polizia ferroviaria di identificare tutti i protagonisti dell’incredibile vicenda. Stando a quanto si apprende alcuni riconoscimenti sono già avvenuti e si tratterebbe di minorenni che ora vanno incontro a guai seri, insieme alle loro famiglie. Non è la prima volta che a Grottammare si verificano episodi che vedono al centro dei minorenni. Alcuni mesi fa un gruppetto di adolescenti aveva imbrattato monumenti e piazze cittadine. Una volta identificati hanno dovuto risarcire (lo hanno fatto ovviamente i loro genitori) il Comune per il danno fatto e per il ripristino della situazione di decoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA