Rosa non ce l'ha fatta: la titolare del Grottino prima vittima Covid del Piceno dopo il lockdown

Giovedì 24 Settembre 2020 di Nino Orrea
Ascoli, Rosa non ce l'ha fatta: la titolare del Grottino prima vittima Covid del Piceno dopo il lockdown

ASCOLI - Primo decesso nel Piceno per il Covid-19, dopo il lockdown. Si tratta di Rosa Fedeli, 86 anni, titolare del noto ristorante “Il Grottino”, nel Comune di Roccafluvione, paese a pochi chilometri da Ascoli. La donna, che, nonostante l’età, non soffriva di gravi patologie, era risultata positiva al Coronavirus i primi giorni della passata settimana.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, si contagia in famiglia ma non lo sa e va a scuola: scatta la quarantena. La preside: «Seguiti tutti i protocolli»

Due bimbi positivi al Covid alle elementari: in isolamento 37 alunni e 8 docenti in due plessi

Visto l’aggravarsi delle sue condizioni di salute, le autorità sanitari dell’Area Vasta 5 hanno disposto, nella notte tra sabato e domenica, il suo trasferimento presso il reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Murri di Fermo. Anche se le sue condizioni erano preoccupanti, nulla lasciava presagire una morte così repentina. Non a caso, nel pomeriggio di lunedì, una sua nipote le aveva parlato al telefono e le era sembrata tranquilla. I medici del Murri, pare, abbiano sottoposto la donna alla terapia del plasma, ma tutto è stato inutile.
 
Nel tardo pomeriggio di martedì le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate e a nulla sono valsi i tentativi dei medi per salvarla. Ieri, alle 15, il decesso, che ha lasciato costernato l’intero paese di Roccafluvione. 

Il dolore 
Un dolore di cui si è fatto interprete il sindaco, Francesco Leoni. «La morte di Rosa Fedeli – ha detto il primo cittadino – è una profonda perdita non solo per le persone che la conoscevano, ma per tutto il paese, di cui era un punto di riferimento. Era conosciuta e apprezzata da tutti per il suo carattere e la sua disponibilità ad aiutare gli altri. Approfitto dell’occasione per mandare le più sentite condoglianza a nome di tutta Roccafluvione ai figli, ai parenti e agli amici». Subito dopo il riscontro della sua positività, il Dipartimento di Prevenzione ha disposto l’esame del tampone per tutte le persone che erano entrate in contatto con la donna. Solo una persona è risultata positiva, una donna che lavora proprio nel ristorante e che abita a Valle Castellana, un piccolo comune dell’Abruzzo a due passi da Ascoli. Anche diversi commensali che avevano frequentato il locale si sono sottoposti all’esame del tampone che, fortunatamente, ha dato esito negativo per tutti. Il direttore dell’UOC di Pneumologia dell’Area Vasta 5, Vittorio D’Emilio, a proprosito della morte della donna ha invitato «tutte le persone ad osservare le misure di sicurezza, come l’uso della mascherina, rispettare la distanza di almeno un metro e lavarsi spesso le mani. La morte della signora di Roccafluvione ci indica che il virus non si è affatto indebolito».
Intanto, sul piano sanitario, il bollettino di ieri parla di 300 tamponi e 9 positivi sparsi in provincia. 

Qui Maltignano 
Due persone positive al Covid-19 nel Comune di Maltignano, appartenenti allo stesso nucleo familiare. Il sindaco del paese, Armando Falcioni ha subito diramato un comunicato per avvertire la popolazione. «Al momento – scrive il primo cittadino – i residenti positivi a Maltignano sono tre. Comunico altresì che il concittadino residente risultato positivo lo scorso mese di agosto è, ora, guarito. Colgo l’occasione per raccomandare vivamente alla popolazione l’uso della mascherina nei locali pubblici o nelle situazioni dove non è possibile mantenere la distanza interpersonale, l’igiene delle mani e ad evitare il contatto diretto e tutte quelle prudenze sempre necessarie e obbligatorie». 

Qui Acquaviva 
Salgono a cinque anche i casi di positività al Covid-19 nel Comune di Acquaviva Picena, dove il sindaco, Pierpaolo Rosetti, ha annunciato che verranno attivati tutti i protocolli previsti nei casi del genere. Un caso di positività anche in una scuola del capoluogo. Dopo l’esame del tampone fatto a tutta la classe e agli insegnanti e risultati negativi, oggi, la classe stessa come tutta l scuola riapre dopo le elezioni di domenica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA