Cade con il parapendio sul Monte Vettore, soccorsi difficili con l'eliambulanza

Lunedì 6 Settembre 2021 di Luigi Miozzi
I soccorsi sul Monte Vettore dove un turista tedesco è caduto con il parapendio

ARQUATA - Un tedesco  è precipitato  con il parapendio sul Pian Grande dopo essersi lanciato dal Monte Vettore. Sono stati due suoi connazionali che si trovavano insieme a lui a lanciare l’allarme intorno alle 18,30 chiedendo soccorso per l’uomo che nella caduta aveva riportato alcuni traumi alla schiena. La difficoltà maggiore è stata quella di riuscire ad individuare il luogo dell’incidente. I tre tedeschi avevano fornito indicazioni dicendo di essere salito da Forca di Presta e contestualmente avevano indicato anche le coordinate del luogo in cui si trovavano. Nel frattempo le squadre dei volontari del Soccorso alpino di Ascoli e i vigili del fuoco inviati dal comando provinciale si erano messi in cammino sulle tracce dei tre tedeschi. Purtroppo, le coordinate, che probabilmente erano state ricavate dalle celle dei ripetitori dei cellulari, indicava una posizione nei pressi della frazione di Vezzano di Arquata mentre, dalle indicazioni ricevute, si sapeva che i tre si trovavano sul Vettore. Alla fine, l’esperienza dei soccorritori, incrociando le informazioni in loro possesso, ha consentito di accertare che il luogo dell’incidente si trovava sul versante umbro del Vettore. Intanto, è stato richiesto l’intervento dell’eliambulanza che, partito dall’ospedale regionale di Torrette, ha raggiunto pochi minuti il Pian Grande dove nel frattempo i soccorritori hanno fornito le prime cure allo sfortunato sportivo tedesco. Sul posto anche i carabinieri che, partendo dalle testimonianze dei due amici, stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’incidente. A giugno, sempre sul versante umbro del Vettore, si era verificato un tragico incidente con il parapendio che costò la vita all’ascolano Gianni Cacciatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA