Colto da infarto mentre gioca a paddle, choc in uno stabilimento balneare

Colto da infarto mentre gioca a paddle in uno stabilimento balneare, 51enne in gravi condizioni
Colto da infarto mentre gioca a paddle in uno stabilimento balneare, 51enne in gravi condizioni
3 Minuti di Lettura
Lunedì 4 Aprile 2022, 02:05 - Ultimo aggiornamento: 15:24

SENIGALLIA  - Colto da un infarto mentre giocava a paddle, un 51enne è stato trasferito a Torrette in codice rosso. È accaduto ieri mattina in uno stabilimento balneare del lungomare Mameli, sulla spiaggia delle riviera di ponente. Il 51enne senigalliese stava giocando insieme ad un amico quando, improvvisamente, si è accasciato. In un primo momento ha perso anche conoscenza. Subito sono stati chiamati i soccorsi e il tempismo, in questo soccorso che si è concluso con un lieto fine, ha fatto davvero la differenza. I sanitari hanno soccorso l’uomo sul posto. 

Il soccorso dal cielo è fast, da Carpegna al cratere tempo massimo 25 minuti. Ecco le elisuperfici delle Marche e quelle in arrivo


L’hanno stabilizzato dopo che aveva ripreso conoscenza per poi trasferirlo con un codice di massima gravità all’ospedale regionale. Inizialmente le sue condizioni sono apparse molto gravi, tanto che amici e familiari hanno temuto per la sua vita. Nel primo pomeriggio i medici sono sembrati fiduciosi ma è stato necessario ricoverarlo per poterlo monitorare. E’ stabile in osservazione. Il soccorso non è passato inosservato in una domenica mattina in cui, nonostante il tempo nuvoloso, c’erano molte persone che passeggiavano sul lungomare Mameli.

Il 51enne è conosciuto ed è un amante dello sport. Ieri mattina ad un tratto si è sentito male, si è stretto le braccia al petto, forse per il dolore e poi si è accasciato. Subito l’amico, che stava giocando con lui a paddle, ha capito che era accaduto qualcosa di grave. Come confermato dai medici di Torrette il tempismo ha fatto la differenza e con qualche minuto di ritardo avrebbe rischiato di non farcela. Il sangue freddo dell’amico nel chiamare subito il 118 e l’ambulanza arrivata poco dopo hanno permesso di attivare la procedura prevista in questi casi e di garantire il soccorso. Nel primo pomeriggio di ieri la voce del suo ricovero a seguito dell’infarto si è sparsa in città dove il 51enne è conosciuto. Tutti sono in apprensione per lui anche se il peggio dovrebbe essere passato. Resta comunque ricoverato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA