Buon cibo, fusion e contaminazioni: la ricerca in cucina dei nuovi locali. Ecco quali sono e cosa propongono

Buon cibo, fusion e contaminazioni: la ricerca in cucina dei nuovi locali. Ecco quali sono e cosa propongono
Buon cibo, fusion e contaminazioni: la ricerca in cucina dei nuovi locali. Ecco quali sono e cosa propongono
di Bianca Vichi
3 Minuti di Lettura
Domenica 30 Maggio 2021, 11:02

SENIGALLIA -  Addio Beach Bar, arriva Oggi Beach. Lavori in corso nello storico locale del lungomare Alighieri per la prossima apertura di un ristorante e non solo già presente in altri contesti. Il format Oggi sbarca infatti a Senigallia dopo altre esperienze positive. La prima location è stata aperta ad Ancona a due passi dal mare, nelle vicinanze del porto. Successivamente ha raggiunto la città di Roma poi terza tappa a Firenze. Adesso tocca a Senigallia.

LEGGI ANCHE:

Alcol ai minori e assembramenti, il questore chiude un esercizio commerciale per due settimane

Un progetto ambizioso, fatto di accoglienza turistica che si unisce ad una proposta gastronomica molto variegata un percorso, che vuole accompagnare il cliente durante tutta la giornata, permettendo di rilassarsi di fronte al mare, in stabilimenti balneari arricchiti da tende bianche e comodi cuscini. 


Sempre sulla riviera ma a ponente ha aperto nei giorni scorsi il bar pizzeria Diciottozerozero, specializzato nella pizza alla pala croccante all’interno dei Bagni 18 sul lungomare Mameli. In centro storico invece due giovanissime sorelle marocchine hanno aperto Cosamia, un locale specializzato in pizza e kebab da mangiare nei tavoli all’aperto di via Cavour a pochi metri dal Corso. 


«Ho lavorato già nel settore – racconta Naoual El Wahid – e insieme a mia sorella Basma ho deciso di aprire un’attività tutta nostra, che lei ha deciso di chiamare Cosamia. E’ il primo nome che l’è venuto in mente e l’abbiamo scelto. Viviamo da tanti anni a Senigallia quindi abbiamo unito le specialità italiane, dalla pizza alla piadina, a quelle marocchine dal kebab al thè alla menta». Un incontro di sapori in via Cavour tra due tradizioni culinarie portate avanti dalle due giovani sorelle di 19 e 26 anni. Come per molte altre attività non c’è stata una vera e propria inaugurazione ma un’apertura discreta nel rispetto delle norme anti-covid. Novità anche sul territorio. L’ex Country House Beatrice in via San Gaudenzio a Borgo Bicchia è diventata A Mi Manera Country House, specializzata in grigliate con cucina tipica del territorio e contaminazioni argentine. A Corinaldo infine ha aperto la prima Bubble Room delle Marche, una delle poche presenti in Italia.

Una stanza realizzata dentro una bolla per dormire sotto un cielo stellato. Si trova nella più completa privacy di un ciliegeto tra i vigneti dell’azienda agricola Mencaroni. Nata da un’idea di Sonia Giardini e Lucia Giovannelli, la Bolla del Borgo è in via Olmigrandi a Corinaldo. C’è tanta voglia di investire in città e nel territorio per lasciarsi alle spalle il brutto periodo del Covid e la crisi economica che ha provocato. Solo a Senigallia nei primi mesi dell’anno hanno aperto trenta nuove attività, molte tra centro e lungomare. Nonostante la stagione turistica sia già iniziata e l’estate sia alle porte ci sono ancora molte richieste di lavoratori stagionali. Come non capitava di notare da tempo, sui social ci sono molte attività, soprattutto stabilimenti balneari, che ricercano personale soprattutto per la gestione dei bar e ristoranti in spiaggia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA