Ragazza scomparsa dopo la festa in un casolare, la mamma: «Temo le sia successo qualcosa, aiutatemi a trovarla»

Andreea Marcela Rabcuc, 27 anni, scomparsa dal 12 marzo dopo una festa nel casolare
Andreea Marcela Rabcuc, 27 anni, scomparsa dal 12 marzo dopo una festa nel casolare
di Talita Frezzi
3 Minuti di Lettura
Martedì 29 Marzo 2022, 02:50 - Ultimo aggiornamento: 31 Marzo, 10:41

MAIOLATI SPONTINI - «Andreea torna a casa o almeno fatti viva, fammi sapere che stai bene. Io non vivo più da due settimane». Sta attraversando l’inferno la signora Giorgia, la mamma di Andreea Marcela Rabcuc, 27 anni, svanita nel nulla la mattina del 12 marzo verso le 6.

Si innamora della dipendente e la tormenta anche dopo che si è licenziata: scatta l'ammonimento per il datore di lavoro 60enne

 

La ragazza, residente a Maiolati Spontini, aveva partecipato a una festa in un casolare in campagna tra Moie e Montecarotto, poi di lei si sono perse le tracce. Qualcuno ha detto ai Carabinieri che si sarebbe allontanata a piedi senza però portare con sé l’inseparabile cellulare. 


Da quel momento di Andreea non si sa più nulla. La mamma disperata, ha sporto denuncia di scomparsa ai Carabinieri della Compagnia di Jesi, impegnati nelle ricerche. «Andreea non si era mai allontanata per tanti giorni senza avvisarmi – dice la mamma – sono molto preoccupata, ho paura che le sia successo qualcosa. Aiutatemi a trovarla!». Andreea è alta 1 metro e 68 cm, capelli corti castani scuri con la frangetta colorata di blù sulle punte. Occhi nocciola, ha un piercing sulle labbra e dei tatuaggi sulle mani. 


Al momento della scomparsa indossava una felpa grigia con davanti la stampa di “Tom&Jerry”, la stessa presente sui pantaloni, dei jeans chiari. Aveva un giubbino bianco, degli scarponcini Levi’s neri e uno zainetto colore verde fluo con impressa la faccia dello Stregatto di “Alice nel paese delle Meraviglie”. Una bella ragazza, magra e dal fisico atletico, che non passa inosservata.

«Non aveva il cellulare da cui non si separa mai – racconta la mamma – ha i documenti di identità, ma non credo abbia soldi o bancomat. Non so cosa è successo in quel casolare, se abbia litigato con qualcuno o se le sia capitato qualcosa, ma vi prego, se la vedete o sapete qualcosa chiamate subito i Carabinieri. A me basta sapere che sta bene». I carabinieri di Jesi stanno continuando a cercarla col massimo dell’impegno. Chiunque la veda, chiami subito il 112.

© RIPRODUZIONE RISERVATA