L’auto è senza assicurazione e va in fuga
Inseguita di notte per 15 km a 150 all’ora

L’auto è senza assicurazione e va in fuga Inseguita di notte per 15 km a 150 all’ora
di Giacomo Quattrini
2 Minuti di Lettura
Martedì 9 Aprile 2019, 04:05 - Ultimo aggiornamento: 10 Aprile, 10:33

OSIMO - Inseguimento da film ieri mattina da Padiglione alla Baraccola, dove il fuggitivo è riuscito a dileguarsi nei pressi dell’Uci Cinema. Una pattuglia della polizia municipale di Osimo le ha provate tutte, sfiorando anche i 150 km/h, ma con una Fiat Punto 1.2 non poteva fare di più. Tuttavia durante l’operazione gli agenti diretti dal comandante Graziano Galassi sono riusciti a riconoscere l’uomo che stava scappando con la sua Citroen C2 nera e già in queste ore potrebbero partire le denunce.
  
Erano circa le 9 ieri quando la pattuglia della municipale ha incrociato l’uomo a bordo della Citroen che in realtà era sotto sequestro da neanche due mesi per mancanza di assicurazione, di cui era sprovvista tutt’ora assieme alla revisione scaduta. Oltretutto l’uomo, un 30enne osimano che è stato subito riconosciuto dagli agenti, era già noto per problemi di droga e non aveva la patente. Quando ha visto la polizia che gli intimava di fermarsi a Padiglione, si è dato subito alla fuga, ma i due agenti con la Fiat Punto non si sono dati per vinti e lo hanno inseguito. Oltre 15 chilometri di folle corsa salendo via Montefanese in direzione Osimo, quindi via Ungheria al Borgo, la discesa stretta e in sampietrini di via Roncisvalle, le stradine che attraversano la campagna di San Biagio (via Bellafiora e via Montegalluccio) per immettersi sulla provinciale via Ancona, imboccare la Sbrozzola dal centro abitato di San Biagio fino a collegarsi con la statale Adriatica e da qui dirigersi alla Baraccola.

Un inseguimento pazzesco tra strade strette e automobilisti spaventati che si facevano da parte, con diversi incidenti evitati di un soffio. Fino all’Uci Cinema, dove al termine di una corsa folle a 150 km/h in via Albertini, con sorpassi continui, il fuggitivo è riuscito a far perdere le proprie tracce. Gli agenti della polizia locale sono comunque sulle tracce dell’uomo che verrà denunciato per guida senza patente e resistenza a pubblico ufficiale, oltre che multato per le varie infrazioni commesse durante la fuga. Lo stesso 30enne osimano appena un anno fa, il 22 marzo 2018, fu protagonista di un’altra fuga sempre da Padiglione ma in direzione Castelfidardo. In quella circostanza la sua C3 si era poi schiantata, dopo circa 10 km di pazza corsa, in un muretto lungo la provinciale al bivio di Cerretano. Oltre alla municipale di Osimo fu necessario l’intervento anche delle pattuglie di carabinieri e polizia locale di Castelfidardo. Al ragazzo furono elevati verbali per migliaia di euro e una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale. Una lezione che non è servita, visto il bis di ieri: stesse infrazioni, stessa pazza fuga, ma con tracciato ed epilogo diverso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA