Centro vaccinale della Media Vallesina, il primo giorno è già un boom di prenotazioni

Sabato 15 Maggio 2021
Centro vaccinale della Media Vallesina, il primo giorno è già un boom di prenotazioni

MAIOLATI SPONTINI - Stanno procedendo in maniera spedita le prenotazioni e sono partite questa mattina (sabato 15 maggio) le somministrazioni dei vaccini nel nuovo centro vaccinale della Media Vallesina, allestito nel locale comunale di via Carducci, a Moie.

L’attivazione della struttura nella cittadina è l’esito di un percorso portato avanti dall’equipe territoriale dei medici di medicina generale, coordinata dal dottor Pier Francesco Pierucci, a cui si sono uniti altri medici per collaborare all’organizzazione delle attività.

LEGGI ANCHE:

Il piano di Acquaroli: «Marche in zona gialla ma attenzione dove il Covid è ancora forte». I Comuni che rischiano l'arancione

 

Gli otto Comuni di riferimento del distretto sanitario di Moie hanno deciso di contribuire alla spesa per la gestione del centro straordinario di vaccinazione con una ripartizione in base al numero di abitanti, nel desiderio di offrire anche alla cittadinanza della Media Vallesina una possibilità ulteriore rispetto al centro di vaccinazione di Jesi.

Il centro straordinario di vaccinazione a Moie ha l’obiettivo di contribuire al potenziamento della rete vaccinale come indicato dal recente Piano vaccinale del Commissario straordinario per l’esecuzione della campagna vaccinale nazionale (del 13 marzo 2021), elaborato in armonia con il Piano strategico nazionale del Ministero della Salute, che fissa le linee operative per completare al più presto la campagna vaccinale.

Il comune di Maiolati Spontini ha messo a disposizione il salone del centro 6001 al cui allestimento ha contribuito la Protezione civile comunale con la collaborazione del coordinatore della Protezione civile provinciale.

«L’organizzazione del centro straordinario di vaccinazione, dopo la presentazione della richiesta all’Asur da parte del coordinatore dell’equipe dei medici di medicina generale, è stata sostenuta con convinzione da tutti i sindaci di Castelbellino, Castelplanio, Mergo, Montecarotto, Monte Roberto, Poggio San Marcello e Rosora – spiegano il sindaco Tiziano Consoli e l’assessore ai Servizi sociali Beatrice Testadiferro – e grazie alla rete che si è creata attorno a questo progetto e con il sostegno dell’Asur abbiamo potuto rispondere alle diverse esigenze sia dei medici vaccinatori sia delle persone della media Vallesina».

Le vaccinazioni saranno effettuate il sabato dalle 9 alle 13 e il martedì dalle 15 alle 19 dall’equipe territoriale (E.T.) dei medici di famiglia della Media Vallesina.

Le prenotazioni sono partite lunedì scorso e hanno già superato quota 500.

Si possono prenotare le persone residenti nei comuni di Castelbellino, Castelplanio, Maiolati Spontini, Mergo, Montecarotto, Monte Roberto, Poggio San Marcello e Rosora. Il centro, infatti, è allestito da questi Comuni, che afferiscono al distretto sanitario di Moie, in collaborazione con la Protezione civile di tutti i comuni coinvolti, il comitato di Castelplanio della Croce Rossa Italiana e la Polizia locale dell’Unione dei Comuni della Media Vallesina.

Questi i numeri telefonici per le prenotazioni: 07317075209 (martedì, mercoledì e giovedì dalle 17 alle 19), 3783017986 (lunedì, martedì e mercoledì dalle 9 alle 11).

Il dottor Pierucci ringrazia tutti i Comuni che stanno collaborando, il responsabile dei Distretti dottor Corrado Ceci, la coordinatrice infermieristica Marcella Coppa del distretto sanitario unico di Jesi e i suoi colleghi medici di medicina generale che hanno aderito: Luigi Bellocchi, Domenico Starna, Laura Grassi, Marta Dottori, Chiara Ribechini, Emanuele Giglio, Valentina di Tizio, Rachele Carbajal, Giorgio Senesi, Bruno Borioni, Moreno Ciattaglia, Raffaela Beccaceci e gli altri medici che collaborano.

Questa mattina il centro vaccinale è stato inaugurato ufficialmente alla presenza dell’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini e dei consiglieri regionali Chiara Biondi e Carlo Ciccioli.

Il sindaco Consoli ha parlato del nuovo centro come di “una piccola perla del nostro territorio” e ha sottolineato come sia un’iniziativa “condivisa tra otto comuni, per un bacino di utenza di 24mila abitanti, che sarà a servizio della popolazione della Media Vallesina. La struttura è già stata utilizzata per la vaccinazione antinfluenzale ad ottobre scorso e per gli screening di massa nel mese di gennaio. È importante che il nostro territorio si sia dotato di questo centro e ringrazio per l'impegno e per la disponibilità innanzitutto l'equipe territoriale dei medici di base, coordinati dal dottor Pierfrancesco Pierucci, che ha lavorato in sinergia con il distretto sanitario di Jesi e il dott. Corrado Ceci. Si tratta di un progetto di grande valore e un esempio di quanto sia importante la collaborazione e la sinergia, per programmare e svolgere al meglio le attività necessarie in questa difficile fase storica”.

L’assessore Saltamartini ha ringraziato “per l'impegno profuso per realizzare quel fine di leale e autentica cooperazione fra gli enti istituzionali, necessaria perché il sistema sia coeso".

Fra gli altri interventi, per la Protezione civile il coordinatore provinciale Lorenzo Mazzieri e il coordinatore comunale Marco Conti, il coordinatore dell'equipe territoriale dei medici di famiglia Pierfrancesco Pierucci, il direttore del distretto sanitario di Jesi Corrado Ceci e Sauro Pigliapochi della Croce Rossa di Castelplanio. Hanno partecipato Marcella Coppa, la coordinatrice infermieristica, Katia Sdrubolini, presidente provinciale Confartigianato e Marco Arlia, responsabile Confartigianato Vallesina.

Tutti hanno evidenziato il grande lavoro di sinergia nel territorio e la coesione per superare insieme questo momento di grande difficoltà. Il grazie corale è andato all'assessore ai Servizi sociali Beatrice Testadiferro per il coordinamento e a tutti i volontari e operatori coinvolti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA